ingredienti
  • Fave 400 gr sgusciate • 55 kcal
  • Pecorino 250 gr • 332 kcal
  • Menta q.b.
  • Olio extravergine d’oliva 3-4 cucchiai • 79 kcal
  • Sale fino q.b. • 79 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L'insalata di fave e pecorino è un contorno semplice e saporito da preparare in primavera, periodo in cui troviamo le fave fresche. I semi delle fave si possono mangiare con la buccia, quando sono freschi e teneri, altrimenti si possono bollire per pochi minuti in acqua, sgusciarli e gustarli in tutta la loro dolcezza. Nella nostra ricetta abbineremo le fave con il pecorino, per realizzare una pietanza gustosa, tipica della tradizione contadina, da accompagnare con pane fresco.

Come preparare l'insalata di fave e pecorino

Dividete il baccello a metà aprendolo completamente ed estraete i semi facendo scorrere il pollice lungo il baccello. Sistemate i semi in una ciotola ed eliminate l'escrescenza che ricopre il seme della fava esercitando una leggera pressione con le dita. Cuocete i semi in acqua bollente e salata per circa 4 minuti, in modo che restino sodi. Scolate le fave e passatele sotto acqua fredda corrente. Sbucciatele e sistematele in una ciotola. Condite le fave con aglio e menta tritati e pecorino in scaglie. Salate, pepate e condite con l'olio evo. Mescolate delicatamente e servite.

Consigli

Potete sostituire la menta con foglioline di timo, prezzemolo o basilico.

Per la preparazione di questa ricetta utilizzate preferibilmente il pecorino romano, che potete però sostituire anche con il pecorino toscano.

Per rendere l'insalata di fave e pecorino ancora più gustosa, potete realizzare una salsina con olio evo, aceto balsamico, sale, pepe e scorza di limone tagliata a listarelle sottili. Mescolate e utilizzate la salsa aromatica per condire la vostra insalata di fave e pecorino.

Se utilizzate fave molto fresche potete evitare di bollirle e utilizzarle crude, come da tradizione toscana: in questo caso vi basterà sgusciarle, condirle con olio evo, menta, sale, pepe, pecorino a pezzi o in scaglie e servirle con cubetti di pane tostato in padella.

Varianti

Tra le varianti c'è l'insalata di fave, pecorino e tonno, per realizzare in piatto unico completo e saporito. Bollite le fave, scolatele e passatele sotto acqua fredda. Eliminate la pellicina esterna, condite con sale, pepe, olio evo e pomodorini e mescolate. Unite poi il tonno sgocciolato e il pecorino in scaglie, mescolate e servite con una spolverata di pepe.

Conservazione

Una volta sgusciate, le fave si possono conservare in frigo per 3 giorni al massimo, coperte con pellicola trasparente. È consigliabile invece consumare subito le fave cotte.