ingredienti
  • Patate 600 g • 21 kcal
  • Uova 1 • 21 kcal
  • Grana padano 50 g
  • Provola dolce 50 g
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • Olio d’oliva 2 cucchiai • 901 kcal
  • Origano q.b.
  • Pangrattato q.b. • 21 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli hamburger di patate sono un secondo piatto irresistibile, alternativo ai classici burger di carne. Si preparano con pochi ingredienti ed è a tutti gli effetti un piatto per vegetariani. Ideale da far assaggiare anche ai più piccini. Accompagnateli con un po' di insalata mista e salse varie. Ricordate che potrete utilizzarli anche per farcire i classici panini al sesamo.

Come preparare gli hamburger di patate

Pelate le patate (1) e mettete a cuocere in abbondante acqua salata (2). Quando saranno cotte scolatele e mettetele in un piatto da portata. Schiacciate con la forchetta (3).

Aggiungete l'uovo (4) e a seguire il grana padano (5). Mescolate per bene e aggiungete origano, sale, pepe e olio (6).

In un piatto a parte mettete il pangrattato (7) poi, aiutandovi con un cucchiaio, versate un po' dell'impasto (8). Fate un cerchio e date la forma di hamburger (9).

Rivestite una teglia da forno con carta e riponete i vostri burger (10). Cuocete a forno ventilato per 30 minuti a 180/200° (11).  Quando saranno arrivati a metà cottura aggiungete qualche dadino di provola in superficie (12). Chiudete il forno e servite quando il formaggio sarà sciolto.

Consigli

Se avete dei dischi rotondi per fare gli hamburger utilizzateli tranquillamente. Aggiungete le spezie che più gradite. Ricordate infatti che un ottimo abbinamento con le patate è la noce moscata come anche il rosmarino. Per praticità gli hamburger di patate si possono cuocere anche in padella. Dovrete quindi scaldare in un tegame un po' d'olio d'oliva e far dorare prima da un lato poi dall'altro. Se invece cuocerete come nella ricetta regolatevi con la potenza del vostro forno, l'importante è che il risultato finale sia perfetto.

Varianti

Gli hamburger di patate ripieni sono una soluzione buonissima per gustare questa ricetta. Vi basterà sovrapporre due dischi e in mezzo metterci affettato e formaggio. Per esempio potrete aggiungere prosciutto cotto e fontina ma anche crudo e mozzarella. Gli hamburger di patate vegan sono un'idea ancora più light e forse un po' più complessa da realizzare, perché preparati senza uova. Per ottenerli potrete lavorare un po' di farina di ceci o quella che più gradite con le patate e le spezie. L'olio vi servirà per inumidire il tutto.

Conservazione

Conservate gli hamburger di patate per due o tre giorni al massimo in frigorifero. Scaldate quando li dovrete consumare.