ingredienti
  • Malloreddus 350 g
  • Fagioli di Spagna 300 g
  • Burro 50 g • 750 kcal
  • Cipolla 40 g • 21 kcal
  • Carote 50 g • 661 kcal
  • Sedano 100 g • 21 kcal
  • Passata di pomodoro 3 mestoli • 21 kcal
  • Sale 1 pizzico • 21 kcal
  • Pepe nero 1 spolverata • 79 kcal
  • Rosmarino q.b. • 661 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli gnocchetti sardi alla contadina sono un primo umile e saporito, buonissimo anche se mangiato freddo. Il nome è chiaro: si riferisce a una ricetta che richiama le usanze e il lavoro nei campi. Il formato della pasta usata sono una delle garanzie sarde, i malloreddus, meglio conosciuti nella variante alla campidanese. Una pietanza  facilissima da preparare e anche molto soddisfacente. Nessuno resisterà alla sua bontà.

Come preparare gli gnocchetti sardi alla contadina

Affettate a rondelle le carote dopo averle pelate (1). Fate lo stesso con la cipolla (2) e con il sedano (3). Risciacquate gli ingredienti del soffritto e mettete il burro in una casseruola.

Aggiungete anche il soffritto (4) e mescolate di tanto in tanto. Unite la pancetta (5) tagliata a dadini, il rosmarino, il sale e i fagioli bianchi di Spagna (6).

Aggiungete qualche mestolo di passata di pomodoro (7) e chiudete con il coperchio (8). A parte mettete l'acqua della pasta e quando avrà raggiunto il bollore versate gli gnocchetti (9).

Tirateli su qualche minuto prima della fine della cottura (10) e mantecate con il condimento (11). Spolverate gli gnocchetti sardi alla contadina con il pepe nero (12) e servite.

Consigli

Se avete un mixer, per praticità, frullate le verdure affettate nel tagliere per ottenerle molto sottili. In alcune ricette è previsto anche l'uso della salvia e dell'aglio. Non è necessario inoltre aggiungere anche l'olio, visto che il burro fungerà proprio per far rosolare al meglio le verdure nella casseruola. Non è necessario aggiungere moltissima passata di pomodoro perché non è una ricetta al sugo. Tre mestoli colmi, così come riportato,  saranno abbastanza per condire il tutto e dare il sapore di pomodoro.

Varianti

Gli gnocchetti sardi si prestano a molte ricette. Come dicevamo, la più rinomata è quella alla campidanese con la salsiccia fresca. Buonissima anche la versione classica con ricotta (meglio quella salata, tipica sarda) ma anche dei malloreddus al forno. La pasta si può condire anche con zafferano fresco, una spezia molto consumata in Sardegna e utilizzata per insaporire tantissime pietanze. Per quanto riguarda gli gnocchetti sardi alla contadina potete anche sostituire i fagioli con gli altri tipi presenti in commercio: cannellini e borlotti. Scegliete voi quali sono più adatti.

Conservazione

Gli gnocchetti sardi alla contadina vanno conservati in frigorifero per tre giorni chiusi in un contenitore ermetico.