ingredienti
  • Cetrioli 300 gr
  • Peperoni gialli 450 gr • 79 kcal
  • Peperoni rossi 450 gr • 79 kcal
  • Fagiolini 300 gr
  • Carote 300 gr • 661 kcal
  • Sedano 300 gr • 21 kcal
  • Aceto 1,5 litri • 4 kcal
  • Acqua 1,5 litri • 21 kcal
  • Zucchero 30 gr • 750 kcal
  • Sale grosso 30 gr
  • Alloro 2 foglie
  • Pepe in grani q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La giardiniera è una conserva a base di verdure miste e aceto, una preparazione classica della tradizione gastronomica italiana: una deliziosa insalata "forte" realizzata con verdure di stagione in agrodolce, ottime come base per le insalate o per accompagnare i lessi. La giardiniera si prepara con differenti ortaggi tagliati a pezzi e lessati in acqua, aceto e sale, a cui è possibile aggiungere erbe aromatiche e spezie. Una volta pronte, bisognerà poi conservare le verdure in vasetti sterilizzati ed effettuare un'altra bollitura, così da conservare la giardiniera a lungo e utilizzarla all'occorrenza.

Come preparare la giardiniera

Per preparare la giardiniera lavate tutte le verdure e mondatele, tranne il cavolfiore. Tagliate i cetrioli a rondelle e il sedano a tocchetti. Pelate le carote e tagliatele a fette ed eliminate le estremità dei fagiolini. Tagliate i peperoni, eliminate i semi e ricavatene delle listarelle. Pulite ora il cavolfiore: eliminate le foglie esterne e il torsolo e staccate le cime. Una volta pulite e tagliate tutte le verdure, mettete sul fuoco una pentola con acqua, aceto, sale, zucchero, alloro e pepe in grani. Non appena comincerà a bollire aggiungete carote e cavolfiore e lasciate bollire per 3 minuti a fuoco medio. Unite poi cipollotti, fagiolini, sedano e peperoni. Aggiungete infine i cetrioli e lasciate bollire per altri 4 minuti. Scolate le verdure e conservate il liquido di cottura in un recipiente e lasciate raffreddare. Sistemate le verdure in vasetti sterilizzati e riempiteli con il liquido di cottura. Chiudete ermeticamente e sterilizzate di nuovo bollendo i barattoli per 20 minuti. Fate intiepidire nella pentola, scolate i barattoli e capovolgeteli sul piano di lavoro fino a quando non saranno freddi. Disponeteli poi in un luogo buio e asciutto. Aspettate almeno un mese, prima di gustare la vostra giardiniera.

Consigli

Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato delle verdure classiche per la preparazione della giardiniera, potete sostituirle con quelle che preferite, soprattutto in base alla stagionalità. Bisognerà solo stare attenti alla cottura, dividendo gli ortaggi che cuociono prima e quelli che invece necessitano di qualche minuto di bollitura in più.

Per la cottura potete utilizzare anche il vino bianco: per 1 litro di aceto utilizzato 450 gr di acqua e 750 di vino bianco secco.

Ricordate che la cottura delle verdure dipende soprattutto dalla loro freschezza, ma anche dalla grandezza dei pezzi: è importante però che le verdure restino al dente.

Conservazione

Potete conservare la giardiniera per 3 mesi in luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce. Una volta aperti i barattoli potete conservarli in frigo per 4 giorni al massimo.