ingredienti
  • Farina tipo 00 200 gr • 750 kcal
  • Farina integrale 250 gr
  • Lievito di birra fresco 10 gr • 750 kcal
  • Acqua 250 ml • 21 kcal
  • Sale marino 10 gr • 750 kcal
  • Olio d’oliva 2 cucchiai (Facoltativo) • 901 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le friselle sono delle croccanti ciambelle di grano duro, un tipo di pane biscottato tipico del sud Italia, in particolare della Puglia, ma anche della Calabria e della Campania, è conosciuta infatti con diversi nomi: frise, friedde, fresedde e freselle. Le friselle fatte in casa si preparano solitamente con farina di grano duro e farina integrale, o di orzo, e la loro preparazione prevede una doppia cottura in forno: nella prima vengono cotte come il pane, mentre la seconda cottura prevede la fase di biscottatura, in cui viene eliminata tutta l'umidità residua, in modo da ottenere friselle croccanti e friabili, da conservare a lungo. Le friselle sono il piatto ideale per l'estate: prima di essere consumate, vengono bagnate in acqua per ammorbidirle o "sponzarle", come si dice in Puglia, e condite con olio extravergine d'oliva, pomodorini, sale, basilico e origano, o con gli ingredienti che più vi piacciono: l'importante è consumarle subito dopo averle condite.

Come preparare le friselle fatte in casa

Preparate l'impasto sciogliendo il lievito nell'acqua (1) e aggiungendo poi olio, farina e sale.(2) Impastate e formate un panetto. Sistematelo in una ciotola (3) e fatelo lievitare coperto per due ore, o fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.

Trascorso il tempo necessario, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata, formate un filoncino (4) e dividetelo in parti uguali. Con ogni pezzo formate dei cordoncini di 2 cm di diametro e poi formate delle ciambelle.(5) Sistematele su una leccarda rivestita con carta forno e lasciate lievitare in un posto caldo per 1 ora.(6)

Infornate poi a 170° per 20 minuti. Lasciate raffreddare, poi dividete le ciambella a metà (7) e infornate nuovamente a 160° per 20 minuti. Una volta pronte fatele raffreddare completamente (8) e conservatele in una busta per alimenti oppure conditele e consumatele subito: ammorbiditele con l'acqua e conditele come più vi piace.(9)

Consigli

Per ottenere friselle più compatte e meno friabili, omettete l'olio dagli ingredienti.

Bagnate le friselle in un recipiente con acqua a temperatura ambiente, per ammorbidirla in modo omogeno. Evitate di bagnarle sotto il getto dell'acqua del rubinetto altrimenti non riuscirete a regolarvi con i tempi necessari.

Riguardo al tempo, le friselle sono pronte quando la superficie risulterà leggermente ammorbidita, mentre il fondo dovrà restare integro. Il metodo più semplice e veloce è inzuppare la fresella per 3 volte rapidamente in acqua fredda.

Condite le vostre freselle semplicemente con olio, pomodorini, sale e origano o basilico, oppure arricchitele con altri ingredienti come tonno, olive, mais, così da realizzare un piatto completo e gustoso.

Conservazione

Una volta cotte, fate raffreddare bene le vostre friselle fatte in casa e conservatele per 1 settimana in buste per alimenti chiuse ermeticamente o in contenitori di latta.