ingredienti
  • Formaggio Montasio 350 g
  • Patate 1 kg • 661 kcal
  • Cipolla bianca 1/2 • 661 kcal
  • Sale 1 presa • 79 kcal
  • Olio d’oliva 50 ml • 901 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il frico è una ricetta originaria del Friuli-Venezia Giulia che si serve come secondo piatto o come piatto unico ed è preparato con patate, formaggio Montasio e cipolle. Si consuma specialmente nel territorio della Carnia e si presenta come una grande frittata, anche se nella ricetta non vi è traccia di uova.

Come preparare il frico con patate e cipolla

Pelate le patate (1) e mettetele a bollire in un pentolino con il sale (2). Affettate sottilmente la cipolla in un tagliere (3).

Mettete in una padella l'olio e le cipolle che dovranno appassire (4). Quando saranno cotte aggiungete le patate (5) e piano piano schiacciatele nel tegame stesso (6). Fate cuocere per 10 minuti.

Tagliate il formaggio a cubetti (7) e versatelo in cottura (8). Lasciate che il tutto si sciolga per 15 minuti. Prendete una pirofila rotonda da forno e versate il composto (9).

Appiattite con una forchetta (10) e aggiustate di sale. Infornate a 180° per 20 minuti (11). A metà cottura verificate se si sta creando la crosticina in superficie (12) e servite il frico ancora caldo.

Consigli

Come da tradizione, il frico con patate e cipolla si consuma insieme alla polenta. Servitela tiepida e accompagnate il piatto friulano. Per ottimizzare i tempi potete tagliare le patate a cubetti e coprirle con un coperchio per la pentola, in questo modo si dimezzerà il tempo di cottura. Ottenere il frico croccante non è un'impresa così impossibile: dovrete controllare prima di tutto con frequenza l'andamento della cottura ed è bene regolarsi a seconda della potenza del proprio forno.

Varianti

Il frico friabile è composto di solo formaggio (quasi sempre si usa il Montasio) da friggere. Ottimo se gustato come snack anche freddo. Ci sono più varianti. Prima di tutto potete cuocere la pietanza in padella, facendo un po' come per la frittata, quindi ruotando prima da un lato e poi dall'altro il tutto. Per quanto riguarda gli ingredienti, arricchite il vostro frico con speck o pancetta a cubetti.  Gustoso anche con l'aggiunta di funghi porcini o pomodori secchi.

Conservazione

Il frico si conserva per due giorni al massimo in frigorifero coperto da pellicola per alimenti o riposto direttamente in un contenitore adatto.