ingredienti
  • Farina tipo 00 250 gr • 750 kcal
  • Olio extravergine di oliva 25 gr • 79 kcal
  • Acqua 125 gr • 21 kcal
  • Crescenza 250 gr
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La focaccia di Recco è una ricetta ligure ed è una focaccia realizzata con un formaggio fresco che deve appartenere alla zona di produzione. Oggi, però, questa famosa specialità ligure, che è possibile mangiare a Recco e nei comuni limitrofi, è sottoposta a continue variazioni e interpretazioni. Infatti non sono poche le ricette della focaccia di Recco dove, tra gli ingredienti, si trova la crescenza. Inoltre la focaccia col formaggio di Recco ha un'altra particolarità ed è legata alla temperatura di cottura che, nella ricetta originale, deve oscillare tra un minimo di 270° e un massimo di 320°C.  Infine è una focaccia che non richiede lievitazione e, per questo motivo, il tempo di cottura è breve.

La versione della focaccia di Recco che vi proponiamo, quindi, si avvicina molto ad una focaccia col formaggio fatta in casa proprio perché non è possibile riprodurre le condizioni imposte dal disciplinare.

Come fare la focaccia di Recco

Mettete in una ciotola la farina setacciata con il sale e mescolate bene. Al centro, fate un foro e aggiungete acqua e olio extra vergine di oliva.

Impastate aggiungendo, di volta in volta, l'acqua fin quando la farina non si sarà assorbita del tutto e non si sarà formato un composto morbido.

Dividete l'impasto in due parti uguali e farli riposare per 40 minuti circa, a temperatura ambiente, coperti da un panno.

Ponete un foglio di carta forno in una teglia rotonda dal diametro di 30 cm circa e stendete sottilmente il primo panetto fino a farlo divenire un disco. Ripetete la stessa operazione in una seconda teglia.

Distribuite la crescenza a piccoli pezzi sul primo disco e adagiate lentamente la sfoglia ottenuta con la seconda teglia sigillando bene i bordi per non far fuoriuscire il formaggio durante la cottura.

Spennellate la superficie con olio extravergine di oliva, fate dei piccoli tagli e aggiungete un pizzico di sale.

Cuocete la focaccia in forno preriscaldato per 12 minuti a 250° fino a far dorare la superficie dandogli una consistenza croccante.

Servite la focaccia di Recco ancora calda.

Varianti

La focaccia di Recco può essere senza glutine se si utilizzano farine senza glutine e può essere farcita con pesto alla genovese  o con stracchino al posto della crescenza.

Origini

La focaccia di Recco esiste, probabilmente, sin dalla Terza Crociata: si narra che i crociati liguri, prima della partenza per la Terra Santa, trovarono, su bianche tovaglie di lino, una "focaccia di semola e giuncata appena rappresa", cioè la focaccia col formaggio ( a fugassa cö formaggio, in ligure) che conosciamo. Un aneddoto che si conosce grazie alla ricerca presentata dal Consorzio Recco Gastronomica nel 1997 al punto che la famosa focaccia di Recco fu registrata col marchio "Autentica Focaccia col Formaggio di Recco".

Alla fine dell'Ottocento furono aperte a Recco le prime trattorie che proponevano questa specialità durante il giorno dei morti e, solo ad inizio Novecento, cominciò ad essere offerta ai visitatori. Negli anni '50 si sviluppò un turismo gastronomico che aumentò sensibilmente con l'apertura dell'uscita autostradale sulla Genova-Livorno. Col boom economico Recco divenne la capitale gastronomica della Liguria e, nel 1983, la focaccia col formaggio fu esportata in Germania.