ingredienti
  • Filetto di manzo 800 g
  • Panna liquida 250 ml
  • Burro 40 g • 750 kcal
  • Salsa Worcestershire 1 cucchiaio
  • Cognac 50 g
  • Farina tipo 00 q.b. • 750 kcal
  • Rosmarino 1 mazzetto
  • Sale 1 pizzico • 661 kcal
  • Pepe nero 1 grattugiata • 79 kcal
  • Senape 1 cucchiaio • 65 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il filetto alla Voronoff è un secondo di carne molto particolare inventato cento anni fa dal chirurgo russo Serge Voronoff che propose questo elisir di giovinezza. Si può preparare al pepe verde o nero ma, per ottenere la crema, è necessario unire la salsa Worchestershire alla panna fresca e sfumare il tutto con un po' di cognac.

Come preparare il filetto alla Voronoff 

Mettete il taglio di carne in un tagliere (1). Con un coltello fate dei filetti abbastanza spessi ma non troppo lunghi (2). In un piatto mettete la farina e impanateli (3).

Quando saranno ben bianchi (4) fate scaldare il burro in una padella capiente (5) e adagiate sopra i filetti di carne che dovranno scottare appena tre minuti per lato (6).

Versate il cognac (7) e insaporite con il rosmarino (8). Dopo cinque minuti aggiungete la senape e la salsa Worchestershire (9).

Aggiustate di sale (10) e in un tegame unite la panna liquida (11). Imbevete i filetti nel nuovo condimento (12) e terminate con una grattugiata di pepe nero.

Consigli

Il filetto alla Voronoff assomiglia molto al filetto al pepe verde, molto apprezzato da tutti e facilmente reperibile nei ristoranti e nelle trattorie. Il filetto alla Voronoff è più robusto come sapore, ma non pecca certo in tenerezza. L'abbinamento con il cognac è fondamentale per ottenere il gusto forte e intenso tipico della ricetta. Importante invece non esagerare con le salse perché potrebbero rovinare l'equilibrio del piatto.

Varianti

La carne ideale per preparare il filetto alla Voronoff è quella di manzo, che dovrà rimanere all'interno al sangue e non ben cotta. Un taglio più delicato e tenero è la vitella. Alcune persone preferiscono cuocere la carne direttamente alla griglia e poi farle fare una passaggio in tegame per farla amalgamare con gli altri ingredienti.

Conservazione

L'ideale sarebbe consumare il filetto alla Voronoff ben caldo appena cotto. Se avanza potete sigillarlo in un contenitore adatto per frigorifero per al massimo un giorno. Ovviamente è bene evitare la congelazione, a meno che non vogliate riporre in freezer la carne cruda per poi cimentarvi nella ricetta un altro giorno.