Frisella, frisa, friedda o fresedda: chiamatela come volete ma farcite e gustate al meglio questa croccante ciambella biscottata di grano duro,  tipica delle regioni del Sud, in particolare Puglia e Campania. Con il caldo non avete molta voglia di stare ai fornelli me non potete rinunciare ad un piatto fresco e goloso? La frisella è proprio quello che fa per voi: semplice con pomodorini e mozzarella o gourmet con verdure grigliate e cipolle caramellate, la frisella mette tutti d'accordo ed è semplicissima da preparare. Solitamente preparata con farina 00 o con farina integrale, la frisella viene prima cotta e poi biscottata, procedimento che la rende croccante e facile da conservare anche per lungo tempo. Prima di essere consumata, la frisella va "sponzata" per ammorbidirla e poi condita: vediamo i modi migliori per farlo!

10 modi per condire una frisella

Ecco 10 modi per condire le friselle con ingredienti sfiziosi e genuini:

La classica

La farcitura classica per la frisella pugliese ha i colori della nostra cucina: rosso, bianco e verde! Bagnate la frisella in una ciotola ripiena di acqua fredda lasciandola in ammollo per un minuto quindi scolatela. Tagliate i pomodorini in quattro, metteli in una ciotola e conditeli con olio evo e sale e fateli riposare per qualche minuto. Nel frattempo pulite il basilico e tagliate in pezzi la mozzarella dopo avere eliminato i liquidi in eccesso, uniteli ai pomodorini e mescolate. Con un cucchiaio farcite la vostra frisella, non siate timidi: il condimento è importante! Lasciate che le frese si insaporiscano senza metterle in frigo per qualche minuto e servite con un filo di olio evo!

Con verdure grigliate e bree

Pulite le melanzane, tagliatele a fette e grigliatele su una piastra bollente ricoperta con uno strato sottile di sale. Conditele con olio, sale, origano ed uno spicchio di aglio spezzettato. Bagnate le friselle in acqua per qualche secondo, tiratele via e sgocciolatele. Farcite con le verdure grigliate e ricoprite con qualche cubetto di formaggio brie o, in alternativa, stracchino fresco.

Insalata di polpo

Un'idea geniale per utilizzare l'insalata di polipo è proprio quella di unirla ad una croccante fresa pugliese in un piatto ricco di gusto e allo stesso tempo semplice e genuino. Preparate la vostra insalata di polpo: pulite il polpo e fatelo bollire intero per circa 30 minuti in acqua con carote, sedano, alloro, aglio, pepe e sale; una volta cotto scolatelo e mettetelo in una ciotola con ghiaccio e acqua per bloccarne la cottura, quindi una volta raffreddato tagliatelo in pezzi. Conditelo con olio, sale, limone e prezzemolo e lasciatelo riposare per 20 minuti. Bagnate la vostra frisa, conditela con l'insalata di polpo e servite!

Mozzarella di bufala, rucola e pachino

Una frisella condita in modo fresco e genuino senza rinunciare al gusto per nessun motivo: la mozzarella di bufala è perfetta per questa ricetta grazie alla grande quantità di latte che continua a bagnare la fresa anche dopo averla "sponzata". Tagliate i pomodorini in 4 e conditeli con un filo di olio evo ed un pizzico di sale; pulite, asciugate la rucola ed unitela ai pomodorini. In ultimo unite anche la mozzarella di bufala tagliata grossolanamente. Dopo aver "sponzato" la fresa, conditela con i vostri ingredienti e servite subito!

Tonno, cipolla, pomodori e olive nere

Sgocciolate il tonno e versatelo in una ciotola, tagliate le olive e denocciolatele. Pulite i pomodori, tagliateli a metà ed uniteli al tonno insieme alle olive. Mescolate il tutto e condite con un filo di olio evo ed un pizzico di sale. Pulite la cipolla, meglio utilizzare la cipolla rossa di Tropea – perfetta da gustare cruda- e tagliatela a rondelle. Bagnate le vostre frese in acqua fredda, sistemate su ognuna un letto di cipolla rossa e conditele con il preparato di tonno, olive e pomodori.Una fogliolina di basilico e voilà, il piatto è servito!

Uova al pomodoro

Un piatto sfizioso che unisce la cremosità dell'uovo al pomodoro con la croccantezza della frisella in un gioco di caldo- freddo che molto probabilmente vi conquisterà! Tagliate una cipolla, fatela rosolare per un minuto in olio evo, unitela salsa di pomodoro, un pizzico di sale e fate cuocere per 10 minuti a fiamma dolce fino a che il sugo avrà iniziato ad addensarsi. A questo punto aprite un uovo e versatelo nel sugo: portate a cottura senza mescolare per 2 minuti, è importante che l'albume si cuocia e il tuorlo resti morbido e cremoso. Bagnate la vostra fresa e adagiate delicatamente il vostro uovo al pomodoro sopra, servite con una spolverata di pepe nero!

Insalata di frisella

Chi lo ha detto che la frisella può solo essere condita? E se la utilizzassimo come nota croccante nelle nostre insalate proprio come se fossero dei crostini? Preparate la vostra insalata di pomodori cuore di bue o San Marzano; conditela con olio evo, sale e origano e lasciatela insaporire per 5 minuti. Su un piatto da portata sistemate un letto di rucola fresca, unite l'insalata di pomodori e in ultimo la firsa solo leggermente bagnata e sbriciolata. Condite con un filo di olio evo e servite subito!

Pomodoro e alici

Inumidite le vostre friselle e tenetele da parte. Pulite i pomodorini, versateli in una ciotola, conditeli con olio evo, sale, basilico fresco ed uno spicchio di aglio privato dell'anima e tagliato a rondelle. Sgocciolate le alici per eliminare l'olio in eccesso, tagliatele a pezzettini ed unitele ai pomodori. Prendete uno spicchio di aglio e sfregatelo sulle vostre frese, in ultimo conditele con la vostra insalatina di pomodori e alici e servite!

Stracchino, miele e noci

Una ricetta particolare, molto semplice, che unisce la dolcezza del miele alla croccantezza delle noci, il tutto su un letto di stracchino cremoso. Dopo aver inumidito le vostre frise non dovrete fare altro che ricoprirle con uno strato generoso di stracchino fresco, aggiungere qualche noce ed un cucchiaino di miele e servire! In alternativa allo stracchino potete anche utilizzare un formaggio spalmabile tipo philadelphia o, se siete amanti dei gusti decisi, un formaggio tipo gorgonzola.

Formaggio e fichi

Chi lo ha detto che le frese possono essere solo salate? Durante i mesi caldi i fichi abbondano sulle nostre tavole e sempre più spesso vengono utilizzati per preparazioni rustiche e sfiziose! Pulite i fichi, sbucciateli e tagliateli a fette, bagnate la vostra frisella e conditela con un filo di olio evo. Ricoprite la frisella con uno strato di formaggio spalmabile, adagiate i fichi e servite magari con qualche pinolo leggermente tostato. Provatele e non ve ne pentirete!