ingredienti
  • Fagiolini 1 Kg
  • Acqua 500 ml • 750 kcal
  • Aceto bianco 500 ml
  • Aglio 2 spicchi • 79 kcal
  • Peperoncino 1 • 29 kcal
  • Sale q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
  • Alloro q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I fagiolini sott'olio sono una conserva gustosa e facile da preparare, un modo per conservare i fagiolini al meglio e gustarli tutto l'anno. Si tratta di un ortaggio che troviamo tra la fine della primavera e l'estate, e che può essere consumato come antipasto o contorno. Per preparare i fagiolini sott'olio, vi basterà sbollentarli in acqua e aceto per alcuni minuti, lasciandoli però sodi, una volta raffreddati saranno conservati in vasetti di vetro sterilizzati e coperti con olio d'oliva, aglio, peperoncino ed erbe aromatiche. Potrete poi conservare i fagiolini fino a 12 mesi. Una volta pronti serviteli per accompagnare pietanze di carne, formaggi o salumi. Ecco come prepararli croccanti e saporiti in pochi passaggi.

Come preparare i fagiolini sott'olio

Lavate i fagiolini e spuntateli. Fate bollire una pentola grande con acqua e aceto e, non appena l'acqua arriverà ad ebollizione, salate e aggiungete i fagiolini. Lasciateli sbollentare per circa 10 minuti. Spegnete il fuoco, scolateli e asciugateli su un panno, tamponando leggermente con della carta cucina. Sistemate poi i fagiolini in vasetti di vetro sterilizzati pecedentemente. Aggiugete l'aglio tritato e il peperoncino a pezzetti, coprite con l'olio e aggiungete una foglia di alloro. Chiudete ermeticamente e conservate in luogo fresco e asciutto per almeno 1 mese prima di consumarli. Conservati in questo modo i fagiolini possono durare fino a 12 mesi.

Consigli

Potete ricoprire i fagiolini con olio extravergine d'oliva o con un buon olio di semi.

Per aromatizzare i vostri fagiolini sott'olio potete aggiungere anche un paio di chiodi di garofano e pepe nero in grani. Inoltre potete utilizzare le erbe aromatiche che preferite, sostituendo l'alloro con origano, basilico, salvia o menta.

Quando aggiungete l'olio assicuratevi di coprire i fagiolini fino alla superficie, altrimenti potrebbe formarsi la muffa e non potrete consumarli.

Varianti

In alternativa potete preparare i fagiolini in agrodolce. Lavate e spuntate 1 Kg di fagiolini e teneteli su un canovaccio. Mettete in una pentola 1 litro di aceto, 100 ml di olio evo, 150 gr di zucchero, 1 cucchiao di sale e accendete il fuoco. Unite poi le erbe aromatiche e le spezie che preferite. Non appena comincerà a bollire versate i fagiolini e lasciateli sbollentare per 5 minuti. Una volta pronti fateli raffreddare nella pentola. Inserite poi i fagiolini nei vasetti di vetro sterilizzati, riempiteli fino all'orlo con l'aceto di cottura che avrete filtrato e chiudete i barattoli ermeticamente. Conservate poi i vasetti in luogo fresco e asciutto fino a un anno.

Se invece volete preparare i fagiolini sott'aceto, utilizzate le stesse quantità dei fagiolini in agrodolce, senza però l'aggiunta dello zucchero e dell'olio evo.

Conservazione

Conservate i fagiolini sott'olio per almeno un mese prima di consumarli: teneteli in un luogo fresco e asciutto. In questo modo potrete conservarli fino a 12 mesi. Una volta aperto il vasetto, conservate i fagiolini sott'olio in frigo per 3-4 giorni.