ingredienti
  • Farina 00 100 gr • 750 kcal
  • Zucchero 50 gr • 750 kcal
  • Uova 2 • 21 kcal
  • Miele 1 cucchiaino • 750 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino • 600 kcal
  • Acqua 2 cucchiai • 21 kcal
  • Olio di semi per ungere la padella • 690 kcal
  • Per farcire
  • Crema alle nocciole
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I dorayaki sono dei tipici dolcetti giapponesi che somigliano molto ai pancakes, e che vengono tradizionalmente farciti con l'anko, una crema di fagioli azuki. Devono il loro nome alla parola "dora" che significa "gong", strumento a cui questi dolci somigliano per la loro forma. Queste golose frittelle sono il piatto preferito di Doraemon, un gatto spaziale protagonista di un cartone animato degli anni Ottanta, che l'ha reso famoso tra i più piccoli. Nella nostra ricetta li proponiamo con un ripieno dolce, a base di crema di nocciole. L'impasto dei dorayaki è simile a quello del pan di Spagna, e si prepara con farina, zucchero, acqua, uova, lievito in polvere e miele. Una volta pronto, l'impasto sarà poi cotto in padella: il risultato finale sono due dischi farciti con uno strato di crema di nocciole, davvero irresistibili. Una volta pronti, potrete gustare i dorayaki per una colazione nutriente o per una morbida e golosa merenda.

Come preparare i dorayaki

In una ciotola mettete le uova con lo zucchero e mescolate con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso. Unite la farina setacciata e continuate a mescolare fino ad ottenere una pastella fluida. Aggiungere il miele, fate sciogliere il lievito in polvere nell'acqua e aggiungetelo alla pastella continuando a mescolare. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e fate riposare in frigo per 30 minuti.

Scaldate una padella antiaderente, appena unta con olio, e versate l'impasto con un cucchiaio: cuocetene un paio per volta a fuoco medio. Quando sulla superficie cominceranno a formarsi delle bollicine, girate i dorayaki dall'altro lato e lasciare cuocere per circa 30 secondi. Sollevate man mano le frittelle e adagiatele su un piatto. Farcitele poi spalmando la nutella sul lato più chiaro e richiudendo le frittelle a due a due a mò di panino. I vostri dorayaki sono pronti per essere gustati.

Consigli

Chi preferisce potrà preparare i dorayaki senza miele: saranno meno dolci ma il loro sapore sarà comunque ottimo.

Anche se la ricetta originale dei dorayaki prevede l'acqua tra gli ingredienti, potete sostituirla con il latte, sia vaccino che vegetale.

Per la farcitura potete preparare a casa la crema di nocciole, oppure potete sostituire la nutella con della marmellata.

Conservazione

Potete conservare l'impasto dei dorayaki per 12 ore al massimo in frigo, coperto con pellicola trasparente. Una volta cotti, consumateli in giornata, così da gustarli al meglio.