ingredienti
  • Per la base
  • Farina tipo 00 170 g • 750 kcal
  • Latte 200 ml • 32 kcal
  • Uova 1 • 750 kcal
  • Lievito di birra secco 2 g
  • Sale q.b. • 661 kcal
  • Parmigiano 30 g • 374 kcal
  • Burro q.b. • 750 kcal
  • Per il condimento
  • Pomodori per insalata 200 g • 15 kcal
  • Formaggio Cheddar o sottilette q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I dorayaki salati sono l'alternativa salata dei dorayaki dolci. Chi è mai stato a Tokyo si ricorderà bene le vetrine dei negozi di alimentari e bar cosparse da queste invitanti frittelle. Molto semplici sia da preparare che come sapore, sono perfetti per una merenda, un antipasto o un aperitivo. Si possono farcire come si preferisce. In questo caso un tipico abbinamento italiano: pomodoro e formaggio.

Come preparare i dorayaki salati

Versate il latte in una ciotola (1) e sgusciate l'uovo (2). Aggiungete il parmigiano a pioggia (3) e lavorate con una forchetta per far amalgamare.

Setacciate la farina (4) e dopo averla mescolata per bene con gli altri ingredienti aggiungete il lievito di birra secco (5). Scaldate una padella antiaderente e mettete un po' di burro. Versate l'impasto ottenuto (6) dandogli una forma rotonda e alta.

Girate dall'altro lato (7) e procedete così fino a esaurimento composto. Lasciate freddare le frittelle per qualche minuto e dedicatevi al condimento. Lavate sotto acqua corrente i pomodori e affettateli (8). Dividete il formaggio a striscioline o a quadretti (9).

Prendete un dorayaki e mettete sopra il cheddar o le sottilette (10). Aggiungete il pomodoro (11), aggiustate di sale e richiudete (12). Servite i dorayaki salati.

Consigli

Fondamentale setacciare la farina per evitare di ottenere un impasto grumoso e di difficile lavorazione. In alcune ricette è prevista anche l'aggiunta di un cucchiaino di miele nell'impasto base.

Varianti

I dorayaki salati senza lievito sono un'alternativa ottima. Ideale per chi preferisce consumare cibi non contaminati dal lievito (anche se nella ricetta se ne utilizza una dose minima). Per avere dei dorayaki light non occorre fare grandi accorgimenti in questo caso. Al limite potete sostituire il burro per far cuocere i pancakes in padella con dell'olio extravergine d'oliva. Un condimento molto buono è quello a base di formaggi spalmabili. Ricotta e salmone per esempio sono un abbinamento molto gustoso e fresco, ideale per la stagione estiva. Prosciutto e provola, rucola e grana o caprese. Ci sono tantissimi altri modi per gustarli!

Conservazione

Si possono conservare i dorayaki salati in frigorifero per un giorno dalla preparazione, a patto che li conserviate bene. Inoltre potete preparare l'impasto crudo la sera prima e riporlo al fresco coperto da pellicola per alimenti o carta in alluminio.