ingredienti
  • Per i dorayaki
  • Uova 2 intere • 600 kcal
  • Farina tipo 00 200 gr • 750 kcal
  • Latte di soia 185 ml • 32 kcal
  • Zucchero bianco 65 gr • 750 kcal
  • Miele 2 cucchiaini • 750 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino e mezzo • 600 kcal
  • Burro un pezzetto • 750 kcal
  • per farcire
  • Nutella • 530 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto


I dorayaki sono dei dolcetti giapponesi simili a dei pancake uniti tra loro dalla farcitura dell'anko, una crema dolce che si ricava dai fagioli rossi azuki.  Poiché in Italia questa salsa di fagioli, prevista nella ricetta originale, è difficilmente reperibile, esiste la variante alla nutella.

Come ben sapete, queste frittelle sono il piatto preferito di Doraemon, un gatto spaziale protagonista di un cartone animato degli anni '80, che l'ha reso famoso tra i più piccoli. Sono facili da preparare e possono essere mangiati ad ogni ora del giorno.

Come si preparano i mini dorayaki

In una ciotola montate due uova con lo zucchero bianco semolato con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il miele e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete il latte e mescolate delicatamente. Setacciate la farina con il lievito in polvere e uniteli al composto facendo incorporare la farina fino a ottenere una pastella spumosa.

Fate riposare il composto in frigorifero per dieci minuti. Fate scaldare una padella antiaderente piccola, ungete il fondo con una noce di burro e versate un mestolino di pastella per creare un dorayaki di circa 8 centimetri di diametro.

Fate cuocere a fuoco medio e quando sulla superficie compariranno delle bollicine, fate cuocere dall'altro lato.

Togliete le frittelle e adagiatele su un piatto, uno alla volta. Farcite spalmando la nutella sul lato più chiaro e coprendoli con un altro.

Servite i mini dorayaki alla nutella.

Conservazione

I dorayaki si mantengono per più giorni, basta avere l'accortezza di farcirli al momento e di conservare le singole frittelle in un recipiente coperto con pellicola trasparente.

Consigli

Se siete intolleranti alle uova, potete prepararli senza uova usando ingredienti secchi (farina, lievito, zucchero di canna e sale) da mescolare con latte di soia, olio di semi e lievito per dolci per creare una crema omogenea e molto densa da versare in padella.

Per quanto riguarda il latte, potete utilizzare anche quello vaccino, al posto del latte di soia, oppure un altro latte vegetale.

Varianti di farcitura

Nella nostra ricetta abbiamo usato per la farcitura una crema di nocciole facilmente preparabile a casa.

I dorayaki possono essere fatti anche senza miele, per renderli meno zuccherosi, e usare la marmellata al posto della nutella.