ingredienti
  • Grano tenero 500 gr
  • Ricotta di pecora 800 gr • 174 kcal
  • Zucchero 300 gr • 750 kcal
  • Gocce di cioccolato fondente 100 gr • 290 kcal
  • Frutta candita 100 gr • 250 kcal
  • Cannella q.b.
  • Sale marino 1 cucchiaino • 750 kcal
  • Bicarbonato di sodio la punta di un cucchiaino
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La cuccia di Santa Lucia è un tipico dolce siciliano che si prepara solitamente con grano bollito insaporito con ricotta, gocce di cioccolato, frutta candita e un po' di cannella. Si tratta di un dolce che si realizza nei giorni che precedono le festività natalizie, precisamente il 13 dicembre, a Santa Lucia: la cuccia è una preparazione tipica soprattutto delle città di Palermo e Siracusa, che se ne contendono l'origine, ma è diffusa e apprezzata in tutta la regione. Ecco come prepararla a casa, per portare la tradizione siciliana sulla tavola delle feste.

Storia della cuccia di Santa Lucia

La nascita della cuccia si può ricondurre a due periodi di carestia molto simili avvenuti a Palermo nel 1646 e a Siracusa nel 1763. Si racconta che il popolo, distrutto dalla carestia, pregava chiedendo l'aiuto divino affinché questa terribile sofferenza finisse. E fu proprio il giorno del 13 dicembre, in cui si festeggia Santa Lucia, che al porto attraccò una nave carica di grano: questo prezioso alimento fu subito cucinato senza trasformarlo in farina, e quindi in pane e pasta, ma mangiato così com'era. Alcune versioni raccontano che fu condito solo con olio: infatti il giorno di Santa Lucia non si mangiano pane e pasta, ma la cuccia; un'altra versione racconta che fu arricchito con ricotta, vin cotto, latte e miele di fichi. Resta il fatto che la cuccia è una vera e propria istituzione, soprattutto a Palermo e a Siracusa, che non può mancare in tavola il 13 dicembre.

Come preparare la cuccia di Santa Lucia

Prima della preparazione bisognerà mettere in ammollo in grano per 3 giorni. Trascorso il tempo necessario, sciacquatelo e fatelo cuocere in abbondante acqua con il sale e il bicarbonato: ci vorranno circa 3 ore. Una volta che sarà gonfio e morbido, fatelo intiepidire nell'acqua di cottura. Nel frattempo mettete la ricotta ben scolata in una terrina con lo zucchero e mescolate, aggiungete le gocce di cioccolato (1) e in seguito la frutta candita tagliata a pezzetti. Ora scolate il grano e aggiungetelo al resto degli ingredienti (2) con un pizzico di cannella. Amalgamate e versate in un piatto da portata, magari decorato con frutta candita. (3)

Consigli

Se volete ridurre i tempi di cottura del grano potete utilizzare la pentola a pressione: in questo caso occorreranno circa 50 minuti. In alternativa potete usare il grano precotto: sciacquatelo sotto acqua corrente calda, scolatelo bene e procedete con la ricetta.

Tradizionalmente, per la preparazione della cuccia di Santa Lucia, vengono utilizzati i capelli d'angelo, zucca candita tagliata a strisce sottili. Potete quindi sostituirli o aggiungerli alla frutta candita mista.

Oltre che con la cannella, potete arricchire la cuccia di Santa Lucia anche con la vaniglia, la granella di pistacchi e la frutta candita che preferite.

Potete sostituire la ricotta di pecora con quella vaccina, il vin cotto, la crema di cioccolata o la crema di latte. Si tratta di varianti con le quali preparare la vostra cuccia di Santa Lucia in modo sempre diverso ma comunque goloso.