ingredienti
  • Farina tipo 00 250 gr • 750 kcal
  • Zucchero bianco 100 gr • 750 kcal
  • Burro 150 gr • 750 kcal
  • Uova 2 tuorli • 21 kcal
  • Marmellata di ciliegie 200 gr • 252 kcal
  • Marmellata di fragole 100 gr • 256 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata alla confettura di ciliegie e fragole è il classico dolce che ogni nonna preparava al suo nipote e le crostate delle nonne, lo sappiamo tutti, sono inimitabili. Semplice da fare, si prepara dapprima un guscio di pasta frolla classica  che si farcisce con un vasetto di marmellata fatta in casa, come quella di fragole, ciliegie, albicocche e chi più ne ha più ne metta. Personalmente, preferisco una crostata alla confettura di frutti di bosco ma, in questa ricetta, ho voluto usare ciliegie e fragole perché si sposano bene con la morbidezza della frolla.

Come preparare la crostata di marmellata

Mettete la farina, il burro freddo a tocchetti, lo zucchero e i due tuorli in una ciotola capiente (1). Impastate con la punta delle dita fino a che non ottenete un impasto omogeneo. Mettete a riposare la pasta frolla in frigorifero per almeno 30 minuti. Stendete l’impasto, mettetelo in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata e bucate il fondo con i rebbi della forchetta (2). Tagliate la pasta in eccesso dai bordi con un coltello e impastatela nuovamente. Stendete nuovamente l’impasto avanzato e ricavate delle striscioline che ci serviranno a decorare la crostata. Mettete tutto in freezer per 30 minuti. Estraete il guscio di frolla dal congelatore e farcitelo con la marmellata e decorate con le strisce di frolla (3). Mettete la crostata in forno ventilato a 180°  per circa 50/60 minuti fino a doratura in modo che la pasta frolla risulti croccante.

Consigli per fare una crostata di marmellata friabile

Se preferite una crostata più friabile potete aggiungere all’impasto qualche grammo di lievito per dolci. Per decorare potete aggiungere la frutta secca nei rombi creati dalle strisce.

Varianti

Crostata con frolla vegana

La pasta frolla può essere preparata con l’olio d’oliva al posto del burro ed eliminando le uova. Usate 70 ml di olio evo e 70 ml di acqua, impastate per amalgamare bene gli ingredienti. Se vi rendete conto che manca ancora del liquido aggiungetene poco alla volta. I passaggi per preparare la crostata sono uguali alla ricetta sopra.

Crostata con crema pasticcera

Nel caso in cui vogliate preparare la classica crostata con crema pasticcera e frutta di stagione dovete cuocere separatamente il guscio di frolla. Quindi seguendo questa ricetta arrivate fino al passaggio n° 3 e a questo punto mettete un foglio di carta forno sopra la vostra frolla e metteteci sopra dei legumi secchi (ceci, fagioli o lenticchie) e cuocete il guscio in forno. Separatamente preparate la crema pasticcera. Ora che, sia il guscio che la crema sono freddi, versate la crema nel gusto e decorate con la frutta fresca.

Crostata gluten free

Per preparare una crostata senza glutine, che vada bene per celiaci ed intolleranti, potete utilizzare un mix di farina di riso e di mais, oppure i mix preparati che si trovano facilmente in commercio. I passaggi sono gli stessi della ricetta indicata sopra. Sarà molto friabile questa pasta frolla, quindi vi consiglio di prestare molta attenzione se volete spostarla dalla tortiera in cui è stata cotta.

Conservazione

La crostata di marmellata si conserva per circa 6/7 giorni. Chiudete la torta in un contenitore ermetico e mettetela in un luogo asciutto, ad esempio il forno. Non mettetela in frigorifero perché altrimenti la frolla perderebbe tutta la sua croccantezza. Se preparate la crostata con la crema pasticcera e la frutta invece bisogna sempre chiudere la torta in un contenitore a chiusura ermetica e conservarla in frigorifero, a discapito della frolla, per poter conservare al meglio la frutta e la crema pasticcera.