ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le crocchette di patate sono un antipasto goloso a base di patate, uova e formaggio, dorate e croccanti all'esterno e morbide e delicate all'interno. Possono essere anche un ottimo contorno per piatti di carne e pesce. Le crocchette di patate sono facile da realizzare: bastano pochi minuti e alcuni semplici accorgimenti, come patate dalla polpa soda e di ottima qualità, per servire un piatto speciale e sfizioso ideale anche come finger food per i vostri buffet. Ma ecco come realizzare queste squisite frittelle di patate impanate e fritte e i segreti per una preparazione perfetta.

Come preparare le crocchette di patate

Lessate le patate in abbondante acqua salata con tutta la buccia e fatele cuocere per 30/40 minuti dall'ebollizione (1). Una volta cotte togliete le patate dall’acqua, lasciatele leggermente raffreddare e privatele della buccia (2). Riducetele a una purea senza grumi con uno schiacciapatate (3).

Unite alle patate 2 tuorli (4) e mescolate per bene. Aggiustate di sale e pepe (5). Aggiungete il parmigiano (6) ed amalgamatelo al resto del composto ma potete anche non aggiungerlo se non lo desiderate.

In una ciotola, sbattete due uova (7) e, in una seconda ciotola, versate il pangrattato (8). Impastate il composto con le mani, formate dei cilindretti di patate e passateli nell’uovo (9).

Passate la crocchetta nel pangrattato (10) in modo che aderisca su tutti i lati e per far sì che, durante la cottura, le patate siano sigillate perfettamente all’interno.Versate l’olio di semi in una pentola di ferro abbastanza profonda. Quando l’olio ha raggiunto la temperatura corretta, immergete le crocchette di patate, non più di 3 o 4 alla volta (11). Quando si sono dorate completamente mettetele sulla carta assorbente in modo che perdano l’olio in eccesso (12). Continuate a friggere fino a terminare le crocchette e servitele calde.

Consigli.

Se desiderate crocchette di patate più croccanti, e che tengano meglio la forma, fate una doppia panatura: dopo aver eseguito la prima impanatura, ripassate le crocchette nell'uovo e poi nel pangrattato. La panatura, infatti, è un passaggio fondamentale per non far sfaldare le crocchette di patate durante la cottura. Potete realizzarla anche con un altro metodo, l'impanatura viennese che prevede tre passaggi: farina, uova e pangrattato. Alla farina potete aggiungere anche della semola per conferire ancora più croccantezza alla panatura fritta.

Per la preparazione delle crocchette di patate utilizzate patate farinose, o le bianche o le rosse, perché sono poco acquose.

L’olio di semi migliore da utilizzare è l’olio di semi di arachidi, perché è quello con un punto di fumo più alto, questo vi permette di avere una frittura omogenea e non le prime crocchette perfette e le ultime bruciate.

Friggete le crocchette di patate sempre in abbondante olio, in modo che possano galleggiare, e friggetene poche alla volta altrimenti la temperatura dell'olio potrebbe abbassarsi rischiando così di non avere una frittura dorata e omogenea.

Se volete fare delle crocchette leggermente più dietetiche potete preparare le crocchette di patate al forno: mettete un filo d'olio sulle crocchette e infornate a circa 200° fino a doratura.

Se volete preparare le crocchette per celiaci, utilizzate un pangrattato senza glutine.

Se desiderate rendere più ricche le vostre crocchette di patate potete aggungere una farcitura di prosciutto e mozzarella: la vostra ricette sarà ancora più golosa.

Crocchette di patate: trucchi e segreti di preparazione.

Sono tre i segreti per non far aprire e sfaldare le crocchette di patate

Olio molto caldo.

Il primo di questi è usare un olio ben caldo per friggere, se possibile olio extra vergine di oliva. La temperatura deve essere intorno ai 175° da misurare con un termometro per alimenti o aspettando che l'olio cominci a fare un po' di fumo. Se l'olio non ha raggiunto la giusta temperatura le crocchette di patate potrebbero aprirsi e rompersi.

Impasto non troppo liquido.

Un altro trucco per non far aprire le crocchette quando si friggono è di usare un impasto non troppo liquido ma con una massa abbastanza densa per potergli dare la forma che desiderate. Per questo motivo, potete riporre l'impasto per circa 45 minuti nel congelatore per farlo congelare leggermente prima di conferirgli una forma. In alternativa potete aggiungere un paio di cucchiai di farina o di pangrattato per donare alle crocchette di patate maggiore consistenza.

Patate asciutte e fresche.

Nella fase iniziale della preparazione, le patate devono essere asciutte e fresche. Quando cominciate a lessarle, fatele raffreddare e mettetele a riposare in frigorifero fino al momento in cui devono essere fritte. Un'altra soluzione può essere quella di bollire le patate il giorno prima, di scolarle e di conservarle in frigorifero.

Come conservare le crocchette di patate

Le crocchette di patate vanno consumate appena fatte, perché altrimenti risultano poco croccanti. Potete però conservarle perfettamente in frigorifero, chiuse in un contenitore ermetico, per 4 giorni.

In alternativa potete congelare le vostre crocchette di patate crude. Quando le friggerete immergetele direttamente nell'olio ben caldo ancora congelate: mantenete un po' più bassa la temperatura, circa 150°, per ottenere una frittura perfetta.