ingredienti
  • Coniglio 1,5 Kg in pezzi • 114 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 2-3 cucchiai • 750 kcal
  • Pomodorini 300 gr • 20 kcal
  • Vino bianco 1 bicchiere • 79 kcal
  • Timo 1 rametto • 661 kcal
  • Maggiorana 1 rametto
  • Sale q.b. • 661 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il coniglio all'ischitana è un secondo piatto tradizionale dell'isola d'Ischia, che si prepara solitamente nei giorni di festa. Un classico della cucina italiana realizzato con la carne tenera e saporita del coniglio, cotto in un tegame con pomodorini ed erbe aromatiche profumate: nella nostra ricetta abbiamo utilizzato il timo o "peperna", come viene chiamato sull'isola, e la maggiorana. Il coniglio all'ischitana è una pietanza davvero prelibata ideale per il pranzo della domenica o per una cena sfiziosa e saporita: potrete poi utilizzare il sughetto della preparazione per condire la pasta, in particolare i bucatini. Ma ecco i passaggi per preparare questa ricetta tipica campana.

Come preparare il coniglio all'ischitana

Sciacquate i pomodorini, asciugateli con un canovaccio pulito e tagliateli in due o quattro spicchi a seconda della grandezza. In un tegame fate rosolare l'aglio sbucciato a fuoco lento fino a quando non sarà dorato. Toglietelo e aggiungete i pezzi di coniglio lavati e asciugati con carta assorbente. Lasciate rosolare la carne per circa 5 minuti, girando i pezzi da ogni lato, così da realizzare una doratura uniforme. Sfumate con il vino bianco, rigirando i pezzi di carne per farli insaporire. Non appena il vino sarà evaporato, aggiungete i pomodori, salate, pepate e lasciate cuocere con il coperchio per circa mezz'ora, rigirando i pezzi ogni tanto. Se la carne dovesse asciugarsi troppo, aggiungete poca acqua. Unite timo e maggiorana pochi minuti prima di spegnere il fuoco. Il vostro coniglio all'ischitana è pronto per essere servito caldo con il suo gustoso sughetto.

Consigli

Se acquistate il coniglio intero, il suo peso non dovrà superare 1,800 grammi: i conigli troppo grandi, infatti, restano molto duri, anche con una lenta cottura.

Per la buona riuscita della ricetta, è importante scegliere un coniglio di ottima qualità: il consiglio è quello di utilizzare un coniglio allevato a terra e nutrito senza mangimi, ma solo con erba.

Chi preferisce potrà aggiungere agli ingredienti del peperoncino fresco o tritato.

L'utilizzo di timo e maggiorana è tipico della zona occidentale dell'isola d'Ischia, quella compresa tra Forio e Serrara Fontata. In alternativa potete aromarizzare il coniglio all'ischitana solo con prezzemolo o basilico, ingredienti utilizzate nella parte orientale e cioè nei comuni di Ischia, Casamicciola, Lacco Ameno e Barano.

Conservazione

Potete conservare il coniglio all'ischitana in frigo per 1 giorno al massimo, all'interno di un contenitore ermetico.