Intere, a rondelle o sgranate, le pannocchie si possono gustare in tutti i formati e possono essere cucinate e preparate in tantissimi modi! Tra luglio e settembre troviamo ovunque chioschetti che ci offrono pannocchie lessate o alla griglia per pochi euro: certo è da considerare uno street food ottimo per ogni occasione ma farle in casa è davvero semplicissimo! Le spighe di mais sono senza dubbio uno degli ingredienti estivi per eccellenza, da sgranocchiare durante un pranzo con amici o come antipasto in vista di una bella grigliata di carne o pesce! Dopo averle pulite e lasciate in acqua fredda per 10 minuti, le pannocchie possono essere cucinate in molti modi: oggi abbiamo scelto per voi le ricette più semplici, veloci e golose, provatele tutte!

Pannocchie bollite

Pulite le panocchie fresche dalle foglie esterne e da tutti i filamenti e mettetele in una ciotola piena di acqua fredda per 10 minuti, in questo modo i chicchi, una volta cotti, risulteranno più morbidi. Nel frattempo riempite una pentola di acqua, aggiungete un pizzico di sale e mettetela sul fuoco a fiamma viva. Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, scolate le pannocchie e adagiatele delicatamente in pentola, cuocete per 30/40 minuti, i tempi di cottura dipendono dalla grandezza delle pannocchie che saranno pronte quando i chicchi più grandi inizieranno ad aprirsi. Scolatele, fatele leggermente raffreddare se non volete scottarvi il palato e servitele dopo averle tagliate a metà con un pizzico di sale o con un cucchiaio di maionese fatta in casa!

Pannocchie grigliate

Pulite le pannocchie dalle foglie e dai filamenti e lasciatele in acqua fredda per 10 minuti. Scolatele e fatele bollire per 15 minuti in acqua leggermente salata. Preparate la griglia e appena risulterà bollente adagiate le pannocchie scolate e asciugate. I tempi di cottura variano rispetto alla grandezza delle pannocchie: per una pannocchia media dovrete cuocere per circa 15 minuti girandola spesso: la pannocchia è pronta quando i chicchi risulteranno leggermente abbrustoliti, fate attenzione però a non cuocerla troppo perché risulterebbe dura e difficile da digerire! Servite le pannocchie grigliate con un pizzico di sale o con del burro fuso.

Pannocchie al cartoccio

Pulite le pannocchie dalle foglie esterne e dai filamenti, sistematele su un piano da lavoro ricoperto con un foglio di alluminio ed insaporitele massaggiandole con olio evo su tutta la superficie. Chiudete il foglio di alluminio intorno alla pannocchia formando una specie di caramella, chiudete bene i bordi ed i lati. Adagiate la pannocchia nella brace viva del barbecue per 15 minuti o in alternativa infornate per 20 minuti a 220 gradi. Una volta cotte, togliete le pannocchie dal cartoccio, tagliatele a rondelle e servite con un pizzico di sale.

Pannocchie al forno

Dopo avere pulito le pannocchie dalle foglie esterne e dai filamenti, cuocetele per 20 minuti circa in abbondante acqua bollente, quindi scolatele e sistematele su una leccarda da forno. In un pentolino fate sciogliere il burro, aggiungete il prezzemolo ed un pizzico di sale e pepe e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Con un pennellino spalmate il burro condito sulle vostre pannocchie, in modo da condirle in modo omogeneo. Tagliatele a metà ed infornate le pannocchie per 20 minuti a 220 gradi fino a quando risulteranno bene dorate. Servite con una fresca maionese fatta in casa.

Pannocchie fritte

Ebbene si, le pannocchie possono essere anche fritte e vi assicuro che sono ottime, proprio come vuole la tradizione americana! Pulite le pannocchie eliminando le foglie esterne e i filamenti, sciacquatele e asciugatele con un panno da cucina. Riempite una pentola di acqua e portatela a bollore insieme ad un pizzico di sale, cuocete quindi le pannocchie per 20 minuti fino a che inizieranno ad ammorbidirsi. Scolatele e tagliatele a metà. In una padella fate sciogliere una noce di burro e adagiate le vostre pannocchie: cuocetele per 5 minuti a fiamma alta girandole spesso. Una volta ben dorate, le vostre pannocchie saranno pronte per essere servite!