ingredienti
  • Riso per sushi o riso a chicco corto 400 gr • 500 kcal
  • Aceto di riso 100 ml • 10 kcal
  • Acqua 600 ml • 79 kcal
  • Zucchero 65 gr • 79 kcal
  • Sale marino 1 cucchiaino • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il riso è alla base della cucina giapponese e, soprattutto, della preparazione del sushi: pietanza a base di pesce crudo e riso molto apprezzata anche nel nostro paese; un piatto divenuto ormai di moda ma che ha origini molto antiche. In passato era infatti un modo per conservare il pesce, che veniva collocato tra strati di riso cotto miscelato con aceto di riso. Ciò migliorava la fermentazione del pesce, permettendo di conservarlo più a lungo. Il primo passo per realizzare questa pietanza è però la preparazione del riso per sushi: si tratta di un riso ricco di amido con un chicco corto, che potete eventualmente sostituire con il riso roma. Una volta pronto bisognerà condirlo con lo sushizu, una vinagrette a base di aceto di riso, zucchero e sale che conferirà aroma e la giusta "collosità" al riso. Ecco i passaggi per realizzarlo alla perfezione.

Come preparare il riso per sushi

Mettete il riso in una ciotola con acqua fredda e lasciatelo in ammollo per una decina di minuti, mescolatelo con le dita in modo che i chicchi perdano l'amido. Sciacquate poi il riso e scolatelo diverse volte, fino a quando l'acqua non sarà trasparente: si tratta di un'operazione lunga ma necessaria. Trasferite il riso in una pentola, aggiungete l'acqua, che dovrà superare il riso di almeno 2 cm e coprite con un coperchio, meglio se trasparente. Portate l'acqua a bollore a fiamma alta, abbassate poi il fuoco e lasciate cuocere ancora per 12 minuti, senza mai sollevare il coperchio. Non appena tutta l'acqua si sarà ritirata, togliete la pentola dal fuoco e fate riposare il frigo per 10 minuti.

Preparate ora il condimento: mettete in un pentolino l'aceto, lo zucchero e il sale e scaldate fino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Mettete il riso in una ciotola di legno o di plastica, versateci sopra il condimento e mescolate con un cucchiaio di legno. Coprite con un panno di cotone umido e fate riposare a temperatura ambiente. Il vostro riso per sushi è pronto per essere utilizzato.

Consigli

Potete aumentare o diminuire la quantità di aceto di riso in base alle vostre preferenze. In vendita troverete sia aceto si riso semplice che condito, preferite il primo, altrimenti dovrete poi regolarvi diversamente per le quantità di zucchero e sale.

Se non trovate il riso per sushi, optate allora per un altro riso a chicco corto come il riso roma.

Per velocizzare la preparazione potete preparare il riso per sushi in una cuociriso, o pentola elettrica giapponese: svolgerà tutti i passaggi e otterrete un riso cotto alla perfezione.

Come conservare il riso per sushi

Potete preparare il riso per sushi anche in anticipo, al mattino o il giorno prima. Una volta pronto, lasciatelo raffreddare e conservatelo in frigo. Tiratelo fuori almeno un paio d'ore prima di utilizzarlo, in quanto dovrà essere a temperatura ambiente.