ingredienti
  • Latte 500 ml • 32 kcal
  • Maizena (amido di mais) 20 gr • 750 kcal
  • Cacao amaro 20 gr • 320 kcal
  • Zucchero 20 gr • 79 kcal
  • Cioccolato fondente 100 gr • 515 kcal
  • Panna montata q.b. (facoltativa)
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La cioccolata calda è una bevanda calda e gustosa a base di latte, cacao, cioccolato e zucchero ideale per riscaldare le fredde giornate invernali accompagnata da biscotti o dolcetti. Si può aggiungere l'amido di mais per renderla più densa e servirla con panna montata.

Come preparare la cioccolata calda in casa

In un pentolino versate il latte freddo.(1) Unite poi l'amido di mais setacciato e aggiungete anche il cacao in polvere,(2) mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi,(3) e unite poi lo zucchero.

In un pentolino a parte inserite il cioccolato a pezzi (4) e scioglietelo a bagnomaria. Non appena il latte arriverà quasi a sfiorare il bollore aggiungete il cioccolato sciolto e mescolate bene con una frusta.(5) Continuate a mescolare fino a quando il composto non sarà denso. Versate poi la cioccolata nelle tazze e aggiungete, se volete, della deliziosa panna montata da aromatizzare come più vi piace. La vostra cioccolata calda è pronta per essere servita.(6)

Consigli

Come addensante potete utilizzare, al posto dell'amido di mais, la fecola di patate o la farina di riso: tutti ingredienti  che renderanno più densa e cremosa la cioccolata calda fatta in casa. Potete poi sostituire lo zucchero semolato con lo zucchero a velo.

Potete aromatizzare la vostra cioccolata calda come più vi piace, aggiungendo ad esempio il caffè, la cannella, il caramello, la vaniglia oppure, per chi ama i sapori forti, un po' di peperoncino, ingredienti che possono essere utilizzati anche per le decorazioni, così come le scorzette di arancia.

Al posto del classico cioccolato fondente potete poi utilizzare anche il cioccolato al latte, quello bianco, al gianduia, o al gusto che preferite, così da preparare una cioccolata diversa ogni volta ma sempre golosa. Per quanto riguarda il cacao, invece, utilizzate solo quello amaro.

Se la cioccolata dovesse addensarsi troppo, toglietela dal fuoco e aggiungete un po' di latte caldo, mescolate poi velocemente con una frusta: continuate fino a renderla più fluida

Bevete la cioccolata subito e ben calda, non può essere infatti conservata né riscaldata.

Storia della cioccolata calda

La cioccolata calda ha origini antiche, si racconta che il primo ad assaggiarla fu Hernan Cortès nel XVI secolo presso il popolo azteco: gli fu infatti offerta una bevanda a base di semi di cacao, acqua e spezie, ritenuta dagli Aztechi una bevanda energetica. In Italia si narra che la "bevanda degli dei", così veniva definita la cioccolata calda, fu bevuta a Firenze nel Seicento, grazie a un viaggiatore dell'epoca, Francesco d'Antonio Carletti, che la diffuse dopo in viaggio di ritorno dall'America. Oggi la cioccolata calda è tra le bevande più apprezzate e conosciute al mondo grazie alla sua irresistibile bontà.