ingredienti
  • Farina tipo 00 250 gr • 750 kcal
  • Patate 250 gr • 661 kcal
  • Lievito di birra 15 gr • 325 kcal
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Zucchero bianco 70 gr • 750 kcal
  • Burro 50 gr • 750 kcal
  • Olio di semi di arachidi Q.B. • 900 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le ciambelle di patate sono un dolce a base di farina, uova, burro, zucchero e patate che impastate insieme danno vita ad un impasto molto morbido che viene fritto in abbondante olio e successivamente cosparso di zucchero. Diffusa soprattutto nel Sud Italia, la ricetta delle ciambelle viene generalmente preparata durante la festività di carnevale.

Come si preparano le ciambelle di patate

Lessate le patate in abbondante acqua portata a bollore per almeno venti minuti o comunque finché non saranno diventate molto morbide, quindi schiacciatele con le schiaccia patate, una forchetta o direttamente con le mani (1).  In una planetaria o in una ciotola capiente versate la farina setacciata ed aggiungete le patate insieme allo zucchero e impastate (2). Una volta che le patate si saranno ben amalgamate aggiungete le uova ed il lievito sciolto in 10 ml di latte e  continuate a lavorare l'impasto che dovrà risultare molto umido (3).

Aggiungete il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti ed un pizzico di sale. Continuate ad impastare finché l'impasto non sarà umido ma compatto e lasciate a lievitare il tutto per almeno un'ora (4). Infarinate il piano di lavoro, stendete l'impasto allo spessore di circa 1 centimetro e ricavate le ciambelle (5). Portate l'olio di semi di arachidi alla temperatura di circa 170°C e friggete una alla volta le ciambelle di patate avendo cura che risultino dorate all'esterno e cotte all'interno (6). Fate raffreddare e servite le ciambelle di patate.

Consigli di preparazione

  • Lessate bene le patate in modo che siano sufficientemente morbide e si possano amalgamare bene all'impasto.
  • Schiacciatele con uno schiacciapatate o sfaldate le patate con una forchetta in modo tale che non risultino grossolane ma si mescolino con la farina in modo uniforme.
  • Una volta aggiunto il lievito e le uova se l'impasto dovesse risultare troppo umido aggiungete un cucchiaio di farina setacciata.
  • Lasciate lievitare l'impasto per almeno un'ora prima di lavorarlo nuovamente.
  • Infarinate bene il piano di lavoro per evitare che questo si attacchi alla superficie durante la lavorazione.
  • Potete utilizzare un bicchiere per ricavare il diametro della ciambella ed il tappo di una bottiglia per il buco al centro.
  • In assenza di un termometro da cucina immergete un pezzettino di impasto per assicurarvi che l'olio abbia raggiunto la giusta temperatura: questo infatti dovrà risalire immediatamente a galla  friggendo.
  • Tenete d'occhio la temperatura dell'olio per assicurarvi che le ciambelle di patate risultino dorate all'esterno ma anche cotte all'interno.
  • Cospargete immediatamente di zucchero la superficie delle ciambelle di patate per assicurarvi che i granelli si attacchino alla ciambella e non scivolino semplicemente via.

Conservazione

Trattandosi di un dolce fritto è sempre bene consumarlo in giornata ma in alternativa potete conservare le ciambelle di patate per un giorno coprendole e tenendole in un luogo fresco ed asciutto.