ingredienti
  • Patate a pasta bianca 4 grandi • 93 kcal
  • Olio di semi d’arachide q.b. • 690 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le chips di patate, sono delle deliziose patatine fritte a forma di sfoglia, proprio come quelle che compriamo in sacchetto al supermercato. Sono ideali come contorno sfizioso ma anche come stuzzichino per un aperitivo o uno snack. Prepararle a casa è davvero facile e bastano pochissimi ingredienti: solo patate, olio di semi e sale, a cui potete aggiungere aromi e spezie per renderle ancora più irresistibili. Per quando riguarda l'uso della patate, c'è chi suggerisce di utilizzare quelle bianche, più farinose, perché contengono poca acqua, risultando quindi meno gommose dopo la cottura, e chi preferisce le patate a pasta gialla o con la buccia rossa, più compatte. A voi la scelta quindi, l'importante è seguire bene passaggi per ottenere dei croccanti petali di patate.

Come nascono le chips di patate

Le chips di patate nascono negli Stati Uniti nel 1853, a Sarasota Spring, grazie a George Crum, cuoco del locale Lake Lodge che, stanco delle lamentele dei clienti sulla poca croccantezza delle patate fritte, decise di affettarle sottili friggendole per poco tempo in olio bollente. Realizzò così delle sfoglie croccanti che divennero fin da subito il simbolo del locale.

Come preparare le chips di patate

Lavate le patate e asciugatele.(1) Tagliatele poi finemente con una mandolina:(2) potete lasciare la buccia per un risultato più rustico. Tamponate le fettine di patata con un panno di cotone pulito o con della carta assorbente. Versate abbondante olio d'arachidi in padella e, quando avrà raggiunto i 160° C immergete le patate poche alla volte e sollevatele con la schiumarola non appena diventeranno dorate. Adagiatele su una piatto da portata foderato con carta assorbente e aggiungete il sale: cercate di non sovrapporle e lasciatele raffreddare. Le vostre chips di patate croccanti sono pronte per essere gustate.

Consigli

Chi preferisce potrà aromatizzare le chips di patate con peperoncino, pepe o paprika, per gli amanti dei sapori piccanti, oppure con un trito di erbe aromatiche e sale grosso, per una preparazione più rustica.

Affettate le patate il più sottilmente possibile e mangiatele appena fatte, se volete gustarle croccanti.

Se utilizzate le patate a pasta gialla, ricche di amido, mettetele  in acqua ghiacciata per un quarto d'ora subito dopo averle tagliate: in questo modo eliminerete l'amido in eccesso. Prima di friggerle ricordatevi sempre di tamponarle con carta assorbente o con un canovaccio di cotone.

Per una preparazione più light potete realizzare le chips di patate al forno: ua volta lavate e affettate sottilmente le patate, asciugatele e sistematele su una leccarda rivestita con carta forno, ben distanziate. Spennellatele con olio di semi d'arachide e mettete in forno già caldo a 200°. Fate le cuocere 10 minuti per lato. Una volta pronte spolveratele con il sale e servite.

Chi ha poco tempo potrà invece preparare le chips di patate al microonde: saranno ancora più leggere pechè cotte senza olio. Tagliate le patate a fettine sottili, asciugatele e sistematele sul piatto del forno a microonde rivestito con carta forno a 800 watt per 4-5 minuti, o fino a doratura. Una volta pronte aggiungete il sale, mescolate e gustate.