ingredienti
  • Per la salsa bernese
  • Uova 3 • 79 kcal
  • Burro chiarificato 170 gr
  • Scalogno 1/2 • 29 kcal
  • Dragoncello qb
  • Pepe bianco qb
  • Aceto 15 ml • 4 kcal
  • Vino bianco 45 ml • 21 kcal
  • Acqua 120 ml • 750 kcal
  • Per il filetto
  • Filetto 350 gr
  • Burro chiarificato qb
  • Olio extravergine d’oliva qb • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo chateaubriand con la salsa bernese è una ricetta tipicamente francese. Lo chateaubriand è la parte finale del filetto (filet mignon) e prende il nome da uno dei padri fondatori del romanticismo francese il quale si era innamorato di questo piatto così gustoso ma allo stesso tempo elegante e raffinato. La cottura del filetto richiede particolare attenzione perché deve rimanere rosato al suo interno per rendere al meglio. La salsa bernese, parente stretta della salsa olandese, esalta e sottolinea i profumi di questo pregiato taglio di carne. Quindi se dovete preparare una cena delicata e raffinata che farà innamorare tutti i vostri ospiti questa è la ricetta che fa per voi.

Come preparare lo chateaubriand con la salsa bernese

Preparate la salsa bernese. Mettete, in un pentolino antiaderente, l’acqua, l’aceto, il vino bianco e il pepe. Accendete il fuoco e lasciate andare per 2 minuti. Tritate finemente lo scalogno e unitelo in cottura (1). Fate cuocere per una decina di minuti fino a che non si sarà ristretto leggermente. Filtrate il liquido ottenuto (2) passandolo con un colino a maglie fini. Mettetelo da parte e lasciate che si raffreddi completamente (3).

In un pentolino di metallo mettete i tuorli d’uovo (4) e iniziate a montarli con la frusta elettrica (5). Unite a filo il brodo di scalogno ormai freddo e continuate a montare con la frusta fino a che non sarà chiaro e spumoso. Riempite un pentolino di acqua e mettetelo a scaldare sul fuoco. Quando l’acqua inizia a bollire posizionate sopra il pentolino con i tuorli e fate cuocere a bagnomaria (6). Continuate a mescolare con una frusta manuale fino a che non avrà raggiunto la consistenza giusta. Togliete dal fuoco e trasferite in una ciotola. Lasciate raffreddare coprendo con la pellicola alimentare a contatto. Prima di servire la salsa bernese conditela con dragoncello tritato finemente.

Dedicatevi alla carne (7). Mettete la padella sul fuoco e scioglietevi una noce di burro con un filo di olio extra vergine d’oliva (8). Alzate leggermente il fuoco e fate rosolare la carne da entrambi i lati per sigillare i succhi al suo interno (9). Abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 10/15 minuti continuando a bagnare il filetto con il burro fuso. Aggiustate di sale e pepe, tagliate a fette e servite lo Chateaubriand con la salsa bernese.

Consigli per cuocere lo chateaubriand

  • Lo chateaubriand si può cuocere anche al forno, rosolatelo in una pentola con burro e olio per qualche minuto in modo da sigillare i succhi al suo interno, coprite la pentola con il coperchio e infornate a circa 240° per 7 minuti circa. In questo modo otterrete una cottura media perfetta che metterà d’accordo tutti.
  • Questa pregiata parte di filetto si può preparare anche con la griglia. Consiglio però di utilizzare questo metodo di cottura se amate la carne al sangue, perché si tratta di un cottura molto veloce e violenta che lascia il cuore del filetto al sangue. Ungete la griglia con il burro chiarificato e un filo di olio. Accendete il fuoco e alzate la fiamma, quando la griglia è ben calda adagiate il filetto e lasciate cuocere per circa 4 minuti, giratelo e cuocetelo altri 4 minuti.

Come conservare lo chateaubriand con la salsa bernese

Lo chateaubriand con salsa bernese è un piatto che va consumato caldo e subito. La salsa bernese inoltre contiene le uova quindi si conserva in frigorifero per un giorno al massimo e non di più.

Origini dello Chateaubriand

Il cuoco di François-René de Chateaubriand, scrittore, politico e fondatore del Romanticismo letterario, è stato il creatore di questa ricetta perché lo scrittore amava la buona cucina e sperimentare, quindi, piatti nuovi.