ingredienti
  • Per il lievitino
  • Farina tipo 00 200 gr • 750 kcal
  • Acqua 150 ml • 21 kcal
  • Lievito di birra 15 gr • 325 kcal
  • Per il Challah
  • Farina tipo 00 500 gr • 750 kcal
  • Uova 3+ 1 (spennellare) • 750 kcal
  • Olio extravergine di oliva 60 ml • 79 kcal
  • Zucchero bianco 75 gr • 750 kcal
  • Sale marino 20 gr • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La challah è un pane tradizionale ebraico a forma di treccia simile al pan brioche a base di farina, acqua, uova e lievito consumato durante lo Shabbat, la festa del riposo celebrata ogni sabato. Secondo la tradizione, non è possibile mescolare latte e carne perché due derivati animali e, per questo motivo, si mangia questo pane semidolce.

Versate la farina all'interno di una ciotola capiente e aggiungete lentamente l'acqua in cui avete sciolto il lievito di birra (2). Impastate con le mani fino ad ottenere un composto liscio (2). Lasciate lievitare fino a farlo raddoppiare e versate il composto ottenuto in una ciotola capiente o di una planetaria ed impastate insieme allo zucchero (3).

Aggiungete la farina setacciata e continuate ad impastare (4). Aggiungete le uova una alla volta facendole assorbire completamente ogni volta prima di ogni aggiunta (5). Versate l'olio extravergine d'oliva a filo continuando ad impastare a bassa velocità (6).

Trasferitevi su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavorate a mano l'impasto fino a renderlo completamente liscio (7). Dividete l'impasto in quattro parti uguali (8). Formate quattro filoni più o meno dello stesso spessore e della stessa lunghezza andandoli ad unire ad una estremità (9).

Intrecciate i quattro filoncini  con delicatezza andando a formare una treccia e saldando anche l'altra estremità (10). Trasferite la treccia ottenuta su una teglia rivestita di carta forno e lasciate lievitare almeno 3 ore (11). Spennellate la superficie della challah con del tuorlo sbattuto andando a ricoprire tutta la superficie. Cuocete a 180°C in forno preriscaldato per circa 45 minuti.

Consigli di preparazione

  • Preparare il lievitino non è obbligatorio ma vi aiuterà nell'attivazione del lievito e nel suo processo.
  • Incorporate poco alla volta lo zucchero in modo da farlo assorbire all'impasto e scioglierne i cristalli.
  • Setacciate la farina in modo da evitare la formazione di grumi.
  • Aggiungete una alla volta le uova in modo che l'impasto le assorba completamente e l'impasto non si sleghi.
  • Aggiungete a filo in un flusso costante l'olio in modo da riuscirlo ad incorporarlo uniformemente.
  • Rifinite a mano l'impasto lavorandolo costantemente in modo da formare la maglia glutinica rendendo l'impasto elastico.
  • Dividete in parti uguali l'impasto in modo da ottenere filoni della stessa grandezza.
  • Lasciate lievitare l'impasto intrecciato per almeno 3 ore in modo che questo raddoppi.
  • Potete spennellare solo con uova intere, solo tuorli o tuorli mescolati ad un po' di latte la superficie in modo da ottenere una crosticina colorata e croccante.
  • lasciate intiepidire la challah prima di tagliarlo a fette e servirlo.

Conservazione

Potete conservare la Challah per due giorni tenendolo in un sacchetto di carta e conservandolo in un luogo fresco ed asciutto.