ingredienti
  • Polpo 1 kg • 79 kcal
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa • 661 kcal
  • Cipolla 1 • 26 kcal
  • Alloro q.b.
  • Bacche di ginepro q.b.
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Succo di limone 1 • 750 kcal
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 79 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Prezzemolo q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il carpaccio di polpo è un antipasto leggero e gustoso, una ricetta estiva fresca e raffinata, grazie al suo effetto scenografico che stupirà i vostri ospiti. Una pietanza semplice ma che necessita di passaggi precisi per riuscire alla preferzione: il polpo va lessato, pressato in una bottiglia per donargli la forma cilindrica e raffreddato in frigo per 24 ore, prima di essere tagliato a fettine e condito con un'emulsione di succo di limone, olio e sale. Il carpaccio di polpo può essere servito freddo come antipasto o come secondo piatto, come per l'insalata di polpo, una pietanza elegante e davvero deliziosa da servire anche per le grandi occasioni e che piacerà a tutti.

Come si prepara il carpaccio di polpo

Innanzitutto pulite il polpo sotto acqua corrente, (1) poggiatelo su un tagliere ed asportate gli occhi incidendo con un coltello la zona accanto agli occhi. Dopodiché incidete la zona intorno alla bocca per togliere il becco. Se il polpo è di grosse dimensioni, battete le carni per renderle più tenere e svuotate la sacca sciacquando con cura sotto l’acqua corrente. Assicuratevi, infine, che non siano rimasti residui di sabbia nelle ventose.

Mettete a bollire in una pentola (2) con abbondante acqua e unite carota, sedano, cipolla, ginepro e alloro. A piacimento, potete aggiungere anche dei grani di pepe nero interi.Immergete il polpo con l'acqua ancora calda e tiratelo fuori per circa cinque volte in modo da far arricciare i tentacoli. Continuare la cottura per circa un’ora con coperchio ma ricordate che i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni del polpo (calcolate circa 20 minuti ogni 500 gr di pesce). Verificate il grado di cottura con una forchetta e scolare il polpo.

Adesso tagliate il polpo a pezzi grossi e lasciate intiepidire. Tagliate il collo di una bottiglia di plastica e fate dei fori sul fondo. Mettete all'interno i pezzi del polpo che avete tagliato pressandoli con un batticarne. Ripetete quest'operazione fino a far uscire tutta l'acqua. Avvolgete il tutto in una pellicola e mettete in frigorifero per ventiquattro ore con un peso sulla parte superiore. Anche se c’è la pellicola, meglio comunque mettere anche un piatto sotto la bottiglia col polpo per essere certi di non sporcare il frigo. Trascorso il tempo di riposo, estraete il salame di polpo dalla bottiglia e affettate finemente. Per servire il carpaccio di polpo preparate un'emulsione con succo di un limone, l’olio e il sale. Disponete le fettine di carpaccio su un piatto da portata, aggiungete la citronette che avete preparato e spolverate con pepe, prezzemolo, aglio tritato e aggiungete qualche fettina di limone. Il vostro carpaccio di polpo è pronto per essere servito.(3)

Consigli

Potete fare il carpaccio di polpo anche senza la bottiglia di plastica usando una pressa in acciaio inox che viene utilizzata in gastronomia per preparare questa pietanza e che potete trovare nei negozi specializzati.

Per un'ottima riuscita del piatto preparate il polpo il giorno prima in modo da farlo riposare in frigorifero per circa 24 ore prima di affettarlo. Anche se la ricetta è molto semplice, infatti, richiede però dei tempi un po' lunghi per la compressione del polpo, in modo che assuma la forma cilindrica all'interno della bottiglia. Per questo è importante anticiparsi con la preparazione. Inoltre si tratta di un piatto che va servito freddo, altrimenti le fettine non saranno compatte. Se non lo servite subito, copritelo e conservatelo in frigo.

Per tagliare il polpo utilizzate un coltello ben affilato e tagliatelo come se fosse un salame o una soppressata: il carpaccio di polpo viene infatti chiamato anche "soppressa di polpo".

Se il polpo dovesse rompersi quando si fanno le fettine vuol dire che non si è pressato bene o non era abbastanza freddo oppure che il polpo ha cotto troppo. Per essere sicuri della buona riuscita del piatto, mettete il polpo in freezer per una ventina di minuti prima di affettarlo.

Come servire il carpaccio di polpo

Potete servire il carpaccio di polpo con una citronette di succo di limone, olio e sale, come abbiamo fatto nella nostra ricetta, ma potete aggiungere all'emulsione anche del pepe macinato fresco e del prezzemolo tritato, per realizzare un condimento ancora più gustoso. Nel carpaccio di polpo l'emulsione si aggiunge sempre al momento di servire, per condire il piatto, a differenza di altre ricette, come il carpaccio di pesce spada, dove l'emulsione di succo di limone, olio, latte e prezzemolo, serve per realizzare una marinatura che lo "cuocerà": il pesce spada dovrà infatti riposare nella marinatura per alcune ore in frigo, prima di essere servito.

Al posto del succo di limone potete utilizzare anche quello di lime che donerà un sapore leggermente più acidulo e un profumo più intenso al vostro carpaccio di polpo.

Come conservare il carpaccio di polpo

Il carpaccio di polpo può essere conservato in frigorifero coperto con pellicola per un paio di giorni. Potete anche conservarlo nella bottiglia e prepararlo al momento ma, anche in questo caso, non può stare in frigo per più di 24 ore.