ingredienti
  • Carciofi 10 • 18 kcal
  • Limone 1 • 15 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Pangrattato qb • 351 kcal
  • Olio extravergine di oliva qb • 79 kcal
  • Prezzemolo qb • 79 kcal
  • Parmigiano grattugiato 3 cucchiai • 374 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I carciofi al gratin sono un contorno delizioso perfetto per accompagnare la carne. Una ricetta semplice e veloce da preparare ma molto particolare che dona un tocco in più anche ad una semplice bistecca esaltandone perfettamente i profumi ed i sapori.

Come preparare i carciofi al gratin

Togliete le foglie più dure, che solitamente sono più scure, fino ad arrivare alle foglie chiare e tenere (1). Con l’aiuto di un coltello pulite anche il gambo del carciofo e dividetelo a metà per il lungo (2) (3).

Incidete con un coltello a lama liscia il cuore del carciofo ed eliminate la barbetta (4). Mettete i carciofi tagliati subito in una ciotola riempita di acqua e di limone spremuto all’interno, in modo che non anneriscano (5). Una volta puliti tutti i carciofi metteteli in una pentola capiente e copriteli con abbondante acqua. Condite con un filo d’olio, sale e uno spicchio di aglio. Lasciate cuocere i carciofi fino a che non saranno diventati morbidi (6).

Mettete in una ciotola il pangrattato e aggiungete l’olio (7). Unite il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato finemente, un pizzico di sale e mescolate per amalgamare bene gli ingredienti (8). Quando i carciofi sono cotti scolateli e metteteli in una pirofila, copriteli con la panatura e aggiungete qualche oliva nera denocciolata (9). Infornate a 250° per circa 10 minuti. Servite i carciofi al gratin ancora caldi.

Varianti

Carciofi al gratin con besciamella

I carciofi gratinati con la besciamella sono una deliziosa e golosa variante di questo piatto. Procedete quindi come nella ricetta classica dei carciofi gratinati. Mentre i carciofi si cuociono preparate la besciamella con cui condirete i carciofi una volta pronti. Spolverate la superficie dei carciofi con il parmigiano o con il pecorino per un gusto più deciso e infornate per circa 7 minuti a 250°.

Come congelare i carciofi

Pulire i carciofi è un lavoro abbastanza lungo, per questo motivo è molto comodo poterne pulire in abbondanza una volta sola e poi congelarli in comode monoporzioni pronte all’occorrenza. Pulite quindi i carciofi come se doveste cucinarli. Nel frattempo portate a bollore una pentola di acqua e salatela. Lessate i carciofi per circa 3 minuti e poi scolateli e asciugateli nella carta da cucina. Ora dividete i carciofi in sacchetti a chiusura ermetica e congelateli. Potete scongelarli poi a temperatura ambiente oppure metterli direttamente in acqua bollente e cucinarli.