ingredienti
  • Zucchine 250 g • 17 kcal
  • Spaghetti 300 g • 365 kcal
  • Uova 1 • 750 kcal
  • Pecorino romano 60 g
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Sale q.b. • 661 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 30 ml • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La carbonara di zucchine è una variante del primo piatto della cucina romana e si prepara con zucchine e uova. La ricetta, completamente vegetariana, ha un sapore delicato ma pieno. Inoltre è un primo leggero, facile da preparare, che accontenta tutti.

Come preparare la carbonara di zucchine

Sciacquate bene le zucchine e riponetele su un tagliere. Affettatele a rondelle (1) e mettete da parte. Tagliuzzate la cipolla (2) e mettete in un padella antiaderente ad appassire (3).

Quando le zucchine saranno quasi cotte (4) mettete a bollire l'acqua della basta, salate e immergete gli spaghetti (5). In un recipiente capiente sgusciate l'uovo (6).

Sbattete con delle fruste (7) e versate il pecorino a pioggia (8). Continuate a lavorare la pastella finché il composto non sarà bello denso. Immergete le zucchine tiepide nella salsa (9).

Scolate la pasta al dente (10) e aggiungete direttamente al condimento (11). Fate mantecare e servite la carbonara di zucchine ben calda dopo aver spolverato con del pepe nero (12).

Consigli

Il giusto equilibrio sta nelle dosi. Se vi rendete conto che un uovo solo non è sufficiente per creare la cremina da mescolare con la pasta aggiungetene un altro. Il pecorino lo trovate sia già grattugiato che da grattugiare. La seconda opzione è chiaramente più buona. Come avrete notato, a differenza della ricetta tradizionale che utilizza il condimento della pancetta, è necessario aggiungere l'olio extravergine d'oliva.

Varianti

Pasta corta o lunga? Scegliete voi quale preferite. Ottima anche la versione con le farfalle o i fusilli. Per ottenere una carbonara di zucchine senza uova è necessario  mantecare il condimento con un formaggio fresco tipo ricotta e una spolverata di zafferano. Chi ama il pesce può assaporare il gusto irresistibile della carbonara di zucchine e tonno. Chi proprio non vuole saperne di aggiungere altro eccetto verdure può dare spazio alla fantasia: sostituite le zucchine con fagiolini, cubetti di melanzane o peperoni.

Conservazione

La carbonara di zucchine si consuma appena preparata e ben calda ed è meglio evitare la congelazione.