ingredienti
  • Per le capesante gratinate
  • Capesante 8
  • Pangrattato 100 gr • 351 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai • 79 kcal
  • Prezzemolo 4 rami • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le capesante gratinate sono un antipasto a base di pesce legato alla tradizione natalizia, la pietanza perfetta per i giorni di festa da preparare per la sera della Vigilia, per Natale o per il cenone di Capodanno. Si tratta di una ricetta davvero veloce da preparare: vi basterà realizzare una profumata panatura con pangrattato, prezzemolo, aglio, sale, pepe e olio, da distribuire sulle capesante prima di passarle in forno per un quarto d'ora. Ma ecco come prepararle in pochissimo tempo per deliziare i vostri ospiti.

Come pulire le capesante

Mettete le capesante in una ciotola con acqua fredda e sale per 40 minuti. Fatta questa operazione, staccate il muscolo introducendo la lama di un coltello tra le due conchiglie. Togliete il frutto, eliminiamo la protezione trasparente e la parte nera del mollusco. Puliamo la parte bianca e il mollusco sotto acqua corrente.

Come preparare le capesante gratinate

Fate asciugare le capesante (1) mettendole su una teglia. In una ciotola mescolate il pangrattato, il prezzemolo e l'aglio tritato, un pizzico di sale e di pepe e l'olio. Riponete tutte le capesante su una teglia, con la conchiglia rivolta verso la base, e distribuite su ognuna di esse la panure che avete preparato (2) fino a riempire ciascuna conchiglia. Salate ancora se necessario e aggiungete un filo d'olio. Fate cuocere in forno a 200° per 15 minuti circa fino a far gratinare bene la superficie. Servite le capesante gratinate ancora calde.(3)

Consigli

Il composto per le capesante gratinate può essere integrato con 40 grammi di parmigiano grattugiato e, al posto dell'olio, potete usare una noce di burro.

Vi sconsigliamo di preparare le capesante gratinate in anticipo perché, dopo averle riscaldate in forno, potrebbero risultare gommose. Al massimo potete prepararle in teglia con il composto di pangrattato e tenerle in frigo coperte almeno fino a 20 minuti prima della cottura. Vi basterà poi gratinarle poco prima di portarle in tavola.

Se volete donare un po' di croccantezza e aroma alle vostre capesante gratinate, provate a insaporirle con la granella di pistacchi e scorzetta di limone.

Per realizzare una panatura ancora più corposa utilizzate le molliche di pane la posto del pangrattato: passatele nel mixer con 2/3 cucchiai di olio, sale, pepe, erbe aromatiche: maggiorana, timo, prezzemolo e, se preferite, anche la scorza di 1 limone.

Per realizzare delle capesane gratinate perfette la panatura dovrà essere umida al punto giusto e le capesante dovranno essere molto carnose.

Che vino abbinare?

Alle capesante gratinate potete abbinare un vino bianco come il Pinot, che fa parte della tradizione italiana e che possiede una buona struttura.

Origine

Le capesante gratinate sono un piatto tipico della cucina francese dove vengono preparate tradizionalmente soprattutto durante il periodo natalizio. Sono conosciute anche col nome Coquilles Saint-Jacques o Pellegrine perché erano raccolte sulla spiaggia di Santiago de Compostela dai pellegrini in visita al santuario. In Italia, la ricetta delle capesante gratinate è molto diffusa in Veneto dove viene preparata con le capesante fresche pescate nel mar Adriatico.

Varianti

Se preferite le preparazioni più cremose potete realizzare le capesante gratinate con besciamella per rendere la pietanza ancora più appetitosa. Pulite le capesante e staccatele dalla conchiglia, che conserverete per la presentazione. Preparate ora la besciamella , passate poi le capesante in padella con il burro facendole cuocere per circa 3 minuti per lato. Adagiatele ognuna nella propria conchiglia, copritele con la besciamella e fate gratinare in forno per 15 minuti. Spolverate con il prezzemolo tritato e servite.

In alternativa potete realizzare le capesante gratinate al burro e brandy: in questo caso dovrete preparare la panatura facendo sciogliere in una padella circa 140 gr di burro tagliato a pezzi, aggiungete poi uno spicchio d'aglio: una volta giunto a doratura unite anche il prezzemolo tritato e togliete dal fuoco. Aggiungete ora 150 gr di pangrattato e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo, unite sale e pepe e aggiungete un bicchierino di brandy. Amalgamate il tutto e utilizzate il composto per gratinare le capesante in forno. Se il composto dovesse risultare asciutto, aggiungete un po' d'acqua.