ingredienti
  • Calamari grandi 4 • 70 kcal
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Acciughe dissalate 8 filetti
  • Mollica di pane fresco 150 gr
  • Prezzemolo tritato 4-5 cucchiai • 79 kcal
  • Succo di limone 1 • 750 kcal
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 750 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I calamari ripieni al forno sono un secondo piatto di pesce facile e gustoso. Una pietanza raffinata e appetitosa che conquisterà i vostri ospiti: nella nostra ricetta abbiamo preparato un gustoso ripieno, insaporito con filetti di acciughe. Si tratta di una ricetta ideale per ogni occasione, da preparare anche anche durante le festività, per gustare un piatto sano, leggero e veloce: basterà mezz'ora di cottura in forno per portarli in tavola, pronti da gustare. Ecco come prepararli in pochi e semplici passaggi.

Come preparare i calamari ripieni al forno

Cominciate con la pulizia dei calamari: staccate i tentacoli e le pinne laterali, estraete la cartilagine che si tova nel mantello, svuotateli ed eliminate la pelle esterna violacea. Tagliate i tentacoli partendo un po' sotto gli occhi e tirate il dente centrale. Infine sciacquate bene e lasciate gocciolare. Ora passate alla preparazione del ripieno. Sbollentate i tenatacoli in acqua salata con l'aggiunta di succo di limone per circa 10 minuti. Una volta pronti sgocciolateli e tritateli con prezzemolo, aglio e acciughe. Trasferite il trito in una ciotola e aggiungete la mollica di pane fresco, le uova, sale e pepe e mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto morbido ma consistente. Farcite ora le sacche dei calamari, senza riempirle troppo, e richiudetele con uno stecchino di legno. Adagiateli su una teglia unta d'olio. Aggiungete un altro filo d'olio in superficie e cuocete in forno già caldo a 175° per 30 minuti circa. I vostri calamari ripieni al forno sono pronti per essere gustati.

Consigli

Per velocizzare la preparazione utilizzare dei calamari già puliti: otterrete un pietanza gustosa in pochissimo tempo. Vi basterà solo preparare il ripieno e farcili per poi cuocereli in forno per 30 minuti.

Nel ripieno, al posto delle acciughe, potete utilizzare capperi e olive e personalizzare la farcitura come più vi piace.

Non riempite eccessivamente le sacche dei calamari, altrimenti in cottura potrebbero rompersi, con conseguente fuoriuscita della farcitura.

A posto della mollica di pane fresco potete utilizzare anche del pane raffermo ammorbidito in acqua e strizzato oppure del pangrattato: per le quantità regolatevi in base alla consistenza del composto.

Potete preparare la stessa ricetta utilizzando le seppie o i totani, che sono considerati meno pregiati dei calamari, ma sono altrettanto saporiti.

Varianti

Chi preferisce potrà cucinare i calamari ripieni in padella: una volta farciti con il ripieno, richiudeteli con lo stecchino e fateli cuocere in padella coperti per circa 40 minuti, dopo averli sfumati con il vino bianco.

Se volete realizzare un piatto unico, l'ideale sono i calamari ripieni al forno con patate: così da preparare secondo con contorni in un'unica soluzione. Vi basterà aggiungere agli ingredienti 4 patate: tagliatele a fette non troppo sottili, unitela alla teglia con i calamari e condite con olio, sale e pepe.

In alternativa potete preparare i calamari ripieni alla siciliana, con l'aggiunta di passata di pomodoro.

Conservazione

Potete conservare i calamari ripieni al forno per 1 giorno in frigo, all'interno di un contenitore con chiusura ermetica. Chi preferisce potrà preparare in anticipo il ripieno, e conservarlo in frigo coperto con pellicola trasparente.