ingredienti
  • Farina tipo 00 250 g • 750 kcal
  • Uova 1 • 750 kcal
  • Zucchero 50 g • 600 kcal
  • Bicarbonato di sodio 1 cucchiaino
  • Burro 25 g • 750 kcal
  • Marsala 20 ml
  • Cannella 1 cucchiaino
  • Zucchero a velo q.b. • 79 kcal
  • Olio di semi di girasole q.b. • 900 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le bugie di Carnevale sono un dolce classico di Carnevale e sono conosciute anche come chiacchiere, crostoli, gale, cenci o frappe, in base alla regione.

Le bugie di Carnevale sono delle sfoglie rettangolari fritte e cosparse di zucchero a velo, croccanti e caratterizzate dalle classiche bolle in superficie. Si preparano velocemente, l'impasto è leggero e sono un ottimo modo per festeggiare il Carnevale.

Come preparare le bugie di Carnevale

Impastate la farina setacciata con il bicarbonato (1), lo zucchero (2), l'uov0 (3),

la cannella (4), il burro precedentemente fuso (5), il Marsala (6)e un pizzico di sale.

Lavorate bene sino ad ottenere un impasto liscio ed elastico (a mano occorreranno circa 10 minuti). Lasciate riposare un'ora (7).
Trascorso il tempo, stendete l'impasto riposato in modo sottile con una macchina per pasta (8) o con il mattarello.
Ricavate delle strisce con una rondella da pasta (9).

Intagliatele nel centro per facilitare la cottura (10), scaldate l'olio e friggete (11) sino a doratura.
Una volta dorate, metterle in un contenitore rivestito con carta assorbente.
Lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo (12).

Quale vino scegliere per accompagnare le bugie di Carnevale?

Il tipo di alcolico utilizzato per a ricetta delle bugie varia da famiglia a famiglia, ci sono principalmente tre filoni di pensiero: il primo vede l’utilizzo di un vino bianco secco; il secondo di grappa, meglio se barricata; il terzo, un vino dolce come il marsala o il passito.

Varianti

Bugie di carnevale ripiene

Le bugie ripiene sono una delle varianti più apprezzate dal pubblico dei golosi.
Il procedimento per realizzarle resta lo stesso, ma una volta steso l’impasto, va farcito come se si trattasse di ravioli, chiuso per bene e solo successivamente fritto.

Bugie di carnevale senza glutine

Per realizzare le bugie di carnevale senza glutine potete utilizzare i mix di farine già disponibili in commercio oppure sperimentare utilizzando, ad esempio, la farina di grano saraceno che risulta essere la più adatta ad impasti da stendere in combinato con una parte di farina di riso che renderà l’impasto ancora più croccante una volta cotto. Le dosi della ricetta rimangono molto simili a quelle che vi ho illustrato su, considerate che per ogni uovo andranno 115 g di farina di grano saraceno e 35 di farina di riso extra fine.

Bugie di carnevale senza uova

Le bugie di carnevale possono anche essere preparate senza l’impiego di uova, queste possono essere sostituite dal latte o dallo yogurt rispettivamente nelle seguenti proporzioni: 1 uovo = 50 ml di latte = 70 ml di yogurt.

Come conservare le bugie di carnevale

Le bugie si conservano in contenitori ermetici, meglio se di vetro o di latta, per circa 5 giorni.