ingredienti
  • Per l'impasto
  • Semola grossa 250 gr
  • Semola fine 100 gr
  • Zucchero 230 gr • 750 kcal
  • Granella di cocco 200 gr
  • Uova 2 • 79 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 2 cucchiai • 600 kcal
  • Burro fuso 150 gr
  • Yogurt bianco 200 gr • 36 kcal
  • Estratto di vaniglia 1 cucchiaio • 750 kcal
  • Mandorle q.b. • 575 kcal
  • Per lo sciroppo aromatizzato
  • Acqua 400 ml • 750 kcal
  • Zucchero 400 gr • 750 kcal
  • Acqua di rose 40 ml
  • Succo di limone 1 cucchiaio • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La basbousa è un dolce tipico dei Paesi del Medio Oriente realizzato con semolino, addolcito con uno sciroppo all'acqua di rosa e decorato con delle gustose mandorle. Nei paesi arabi viene chiamata Harisa, mentre in Turchia e in Grecia, Revani, si tratta comunque di un dolce irresistibile: morbido, dalla consistenza umida e molto profumato, che può essere consumato per la colazione, la merenda oppure servito come dessert. Una volta pronta, la basbousa viene infatti tagliata in rombi o quadrati con incastonata al centro la mandorla intera, donandole un aspetto inconfondibile. Ma ecco come prepararla.

Come preparare la basbousa

Preparare lo sciroppo unendo acqua, zucchero, succo di limone e acqua di rose: fate bollire e versate poi in un recipiente in vetro. Preparate ora l'impasto: mettete in una ciotola le due tipologie di semola, lo zucchero, il lievito in polvere e la granella di cocco e mescolate. Unite anche le uova, il burro fuso, lo yogurt e l'estratto di vaniglia e amalgamate tutti gli ingredienti.

Versate l'impasto in una pirofila imburrata e livellate bene. Fate bollire le mandorle in un pentolino con l'acqua, e poi eliminate la pelle esterna. Dividete il composto in quadrati, aiutandovi con un coltello, e aggiungete una mandorla pelata su ogni quadrato. Cuocete a 190° per 40 minuti. Estraete il dolce dal forno, versateci sopra lo sciroppo all'acqua di rose preparato in precedenza, e continuate la cottura a 190° per altri 15 minuti. Una volta pronta fate raffreddare la vostra basbousa e servite.

Consigli

Potete sostituire l'acqua di rose con acqua di fiori d'arancio o realizzare un mix di entrambe le acque aromatiche.

Chi preferisce potrà utilizzare le mandorle già sgusciate, per velocizzare i tempi, ma potete utilizzare anche le mandorle con la pellicina oppure le mandorle a lamelle.

Nella nostra versione abbiamo aggiunto anche il cocco, come nella ricetta libanese, ma potete ometterlo, se preferite.

Anche l'aggiunta di yogurt può essere omessa, o sostituita con il latte.

Conservazione

La basbousa può essere conservata per 3-4 giorni sotto una campana di vetro o all'interno di un contenitore ermetico.