ingredienti
  • Farina tipo 0 350 gr • 349 kcal
  • Acqua 200 gr • 79 kcal
  • Malto 10 gr
  • Lievito di birra secco 4 gr
  • Sale marino 1 pizzico • 79 kcal
  • Semi di papavero q.b.
  • Semi di sesamo q.b. • 568 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I bagel sono deliziosi panini morbidi e tondi caratterizzati da un buco centrale, che li rende simili ad una ciambella: si tratta dell'unico lievitato che viene bollito in acqua, prima della cottura in forno. Il bagel è un pane di origine ebraica, molto diffuso negli Stati Uniti, dove si consuma soprattutto durante i brunch. Il loro sapore è dolce ma sono solitamente decorati con semi di sesamo o di papavero, che donano un sapore aromatico e una nota croccante, e si gustano spesso farciti con salumi, formaggi e verdure, proprio come un normale panino.

Storia e origini dei bagel

I bagel sono dei panini di origine ebraica, sarebbero nati a Cracovia nel 1683 per celebrare la vittoria del re polacco Jean Sobiesky III contro l'impero Ottomano, al termine della Battaglia di Vienna. Questo pane fu inventato da un fornaio polacco e, la forma di staffa, sarebbe proprio un omaggio al sovrano. Il nome bagel deriva infatti dalla parola tedesca "bugel" che significa "staffa". I bagel arrivano poi negli Stati Uniti con l'inizio delle migrazioni di massa del Ventesimo secolo, sbarcando così in America con tanti immigrati polacchi.

Come preparare i bagel

Mettete la farina setacciata all'interno di una ciotola e aggiungete il malto, il lievito di birra disidratato (1) e un filo d'acqua. Ora impastate con le mani, aggiungete poi il sale e continuate lavorare il composto. Trasferitelo poi su una spianatoia e impastate per almeno 5 minuti, fino a che non sarà liscio e omogeneo. Sistematelo in una ciotola,(2) coprite con pellicola trasparente e fate lievitare per circa 4 ore nel forno spento con luce accesa. Quando l'impasto avrà triplicato il suo volume, trasferitelo su una spianatoia e ricavatene 6 parti di 90 gr ciascuno.(3)

Formate delle palline, copritele con un canovaccio pulito e fate riposare per 10 minuti. Realizzate poi il buco centrale delle vostre ciambelle aiutandovi con le dita: dovrà essere di circa 10 cm. Sistematele su un vassoio ricoperto con carta forno e fate lievitare per altri 40 minuti o fino a quando non avranno raddoppiato il loro volume. Cuocete poi i bagels due alla volta in acqua bollente,(4) a cui potete aggiungere un cucchiaino di zucchero, dopo circa 20 secondi sollevateli con una schiumarola e posizionateli su una leccarda rivestita con carta forno. Coprite i bagel con i semi che preferite e cuocete in forno già caldo e 220° per mezz'ora. (5) Una volta cotti lasciate intiepidire e servite i bagel così come sono, oppure tagliateli in due e farciteli come un normale panino. I vostri bagel sono pronti per essere gustati.(6)

Consigli

Se volete preparare l'impasto il giorno prima procedete in questo modo: utilizzate per la preparazione solo 2 gr di lievito di birra. Fatelo lievitare per un'ora alla temperatura di 28-30°, oppure nel forno spento con luce accesa. Traferite poi l'impasto in frigo per tutta la notte. Al mattino sistemate l'impasto nel forno spento con luce accesa per almeno due ore, prima di formare i bagels.

L'aggiunta di zucchero o di malto dona ai bagel il loro tradizionale sapore dolce. A donare invece una consistenza denza e compatta è la reazione del lievito con la farina. Per ottenere dei bagel molto "spugnosi", utilizzate farine ricche di glutine, come la farina manitoba.

Aggiungete i semi di sesamo, papavero o anche di girasole, poco prima di infornare i bagel. Chi preferisce potrà decorarli solo con del sale grosso: in questo modo, a fine cottura, saranno simili ai brezel, il tipico pane tedesco.

Una volta pronti potete tagliare a metà i bagel e farcirli come più vi piace. La farcitura più amata negli Stati Uniti è l'accoppiata salmone e cream cheese, formaggio fresco cremoso, a cui aggiungere anche un po' di aneto. Potete però realizzare anche una farcitura con salumi e formaggio, con il burro, il bacon o l'avocado. Se volete gustarli dolci, allora farciteli con marmellata, oppure consumateli come una normale ciambella.

Come conservare i bagel

Potete conservare i bagel per 2 giorni al massimo, all'interno di sacchetti di carta. In alternativa potete congelarli: sistemateli negli appositi sacchetti, solo quando saranno completamente freddi.