ingredienti
  • Per l'impasto
  • Latte 120 ml • 750 kcal
  • Acqua 80 ml • 21 kcal
  • Lievito di birra fresco 10 gr • 750 kcal
  • Farina 00 220 gr • 750 kcal
  • Farina 0 280 gr
  • Tuorli 2 • 63 kcal
  • Zucchero 1 cucchiaio • 750 kcal
  • Per la farcia
  • Prosciutto cotto 100 gr • 21 kcal
  • Brie 100 gr
  • Olive verdi qb • 142 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

L’angelica salata è la versione rustica della torta angelica delle sorelle Simili che prevede l’utilizzo di uvetta e arancia candita per arricchire l’impasto. Una treccia di pasta brioche farcita con prosciutto, formaggio e olive che, oltre ad essere saporita, è anche scenografica e dona un tocco in più alla tavola. Un pane fragrante che si può servire come antipasto oppure da portare ad un picnic. L’angelica salata si può farcire in qualsiasi modo, con il salame, la provola affumicata oppure in versione vegetariana con la verdura grigliata e il parmigiano, insomma potete sbizzarrirvi con la fantasia.

Come si prepara l'angelica salata

In una ciotola capiente mescolate le due farine e create una fontana al centro (1). Intiepidite leggermente l’acqua e scioglietevi il lievito al suo interno. Versate l’acqua e il lievito al centro della farina e iniziate a lavorare gli ingredienti. Versate il latte a temperatura ambiente e aggiungete il cucchiaio di zucchero. Aggiungete il burro morbido e i tuorli (2). Continuate a lavorare l’impasto fino a che non ottenete una consistenza liscia e omogenea. Aggiungete il sale e lavorate nuovamente in modo da distribuirlo. Coprite l’impasto con la pellicola (3) e lasciate lievitare in un luogo riparato dalla corrente per circa 2 ore, fino al raddoppio del volume.

Quando l’impasto è lievitato sgonfiatelo leggermente con la punta delle dita e poi, con l’aiuto di un matterello, stendetelo cercando di ottenere un rettangolo. Distribuite il brie sulla superficie (4), precedentemente tagliato a dadini, e unite il prosciutto tagliato a strisce (5) e le olive tritate grossolanamente (6).

Arrotolate l’angelica e sigillate bene i bordi (7). Con un coltello a lama liscia incidete il rotolo fino a metà della sua profondità (8). Afferrate le estremità e attorcigliate l’angelica e quindi disponetela, su una placca da forno, arrotolandola come se fosse una ciambella (9). Coprite nuovamente e lasciate lievitare per circa 45 minuti. Infornate a 180° per 50 minuti, fino a doratura.

Varianti

Angelica salata gusto pizza

Per ottenere un’angelica salata al gusto pizza bisogna preparare l’impasto come nella ricetta originale e farcire il rettangolo con passata di pomodoro, olive nere denocciolate, origano e qualche fetta di mozzarella. Cuocete in forno statico per circa 50 minuti a 180° fino a doratura.

Consigli

  • Mentre lavorate l’impasto ogni tanto sbattetelo sul piano di lavoro con energia, in questo modo il lievito si aziona.
  • Se desiderate un impasto più simile all’impasto della pizza utilizzate solo farina di manitoba.
  • Il sale va aggiunto solo alla fine perché rischia di inibire il lievito se aggiunto troppo presto.
  • Per i lievitati la modalità di cottura migliore è nel forno statico perché in questo modo il calore si distribuisce in modo omogeneo.
  • Si può utilizzare il lievito istantaneo al posto del lievito di birra, in questo caso però lavorate maggiormente l’impasto perché potrebbe volerci qualche minuti in più per attivare il lievito.