ingredienti
  • Mandorle pelate 200g
  • Zucchero 180g • 750 kcal
  • Zucchero a velo 30g • 79 kcal
  • Albumi 4 • 750 kcal
  • Ammoniaca per dolci un pizzico
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli amaretti sono dei piccoli biscotti alle mandorle dal sapore unico e inconfondibile, leggermente amarognolo. La ricetta originale appartiene alla pasticceria piemontese ma nel tempo questi dolcetti dalla forma tonda hanno conquistato molte regioni italiane e visto diverse varianti: regione che vai, amaretto che trovi! Possono essere più o meno amari in base alla quantità di mandorle utilizzate e prepararli è davvero semplicissimo: pochi ingredienti ed un pizzico di manualità bastano per portare in tavola questi biscotti perfetti da sgranocchiare per concludere una cena tra amici. Seguite la ricetta passo passo e preparate degli amaretti da leccarsi i baffi!

Come preparare gli amaretti

Coprite una teglia con un foglio di carta forno, adagiate le mandorle pelate e infornatele per 5 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi (1). Quando saranno tostate unitele in un mixer (2) insieme allo zucchero semolato e lo zucchero a velo. Azionate le lame e riducete le mandorle in polvere (3).

Aprite le uova in una terrina separando tuorli e albumi. Sbattete leggermente gli albumi senza montarli (4). Setacciate la farina di mandorle tritate ottenuta e versatela in una terrina. Unite gli albumi sbattuti e l'ammoniaca per dolci mescolando delicatamente dal basso verso l'alto e lavorate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido, umido ed omogeneo (5). Formate delle palline con le mani di circa due centimetri e mezzo. Foderate una teglia con un foglio di carta forno e disponete gli amaretti ben distanziati tra loro così da evitare che si attacchino durante la cottura (6). Cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi in modalità statica per 20 minuti. Quando saranno cotti, sfornateli e lasciateli leggermente raffreddare prima di gustarli.

Consigli

Per degli amaretti meno dolci potete aggiungere 15 grammi di mandorle amare sgusciate oppure qualche goccia di estratto amaro di mandorle.

Se l'impasto dovesse risultare secco e difficilmente lavorabile, unite un'altro albume leggermente sbattuto.

Potete ricoprire i vostri amaretti con dello zucchero a velo oppure posizionare una mandorla al centro di ogni pallina di impasto prima di infornare.

Per evitare che i vostri amaretti risultino troppo secchi, vi consigliamo di utilizzare le mandorle intere sgusciate e non la farina di mandorle.