ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La vellutata di zucchine è una crema di zucchine leggera e gustosa, perfetta sia in inverno, da servire calda con il riso, che in estate, da servire tiepida o fredda. La vellutata di zucchine può essere preparata con le patate, che si abbinano bene alle vellutate proprio perché il loro sapore non copre quello delle altre verdure, ma può essere cucinato con i gamberi.

Come preparare la vellutata di zucchine.

Affettate i cipollotti (1) e metteteli in una pentola capiente a soffriggere con un filo d’olio (2). Nel frattempo tagliate grossolanamente le zucchine (3).

Pelate e tagliate le patate e unitele alla cipolla (4).  Aggiungetele nella pentola, salate, pepate e unite qualche foglia di menta (5). Ora coprite tutto con il brodo vegetale, già caldo, e mettete il coperchio. Lasciate andare fino a che non saranno cotte le zucchine. Togliete la pentola dal fuoco, con il minipimer riducete tutto ad una crema (6). Rimettete sul fuoco per far tirare ancora la vostra vellutata. In modo che non risulti eccessivamente liquida. Aggiungete due cucchiai di panna e lasciate cuocere ancora qualche minuto.

Varianti.

Vellutata di zucchine con gamberi.

La vellutata di zucchine è un piatto dai gusti definiti ma delicati, per questo motivo è molto facile abbinarla a ingredienti completamente diversi tra loro come i gamberi delicati o gusti più sapidi come il bacon. Preparate la vellutata come la ricetta originale riportata sopra, a parte preparate i gamberi, che avete messo a marinare con un filo d’olio, un goccio di limone, sale e timo. Cuoceteli a fiamma viva per pochi minuti, su entrambi i lati. Servite caldi sulla vellutata tiepida.

Vellutata di zucchine e patate.

La vellutata di zucchine e patate è un piatto per tutti i periodi dell'anno e facile da preparare e va servita tiepida. Dopo aver soffritto la cipolla a fette, aggiungete le zucchine tagliate a pezzetti e le patate a cubetti. Mescolate spesso e cuocete con coperchio per circa trenta minuti aggiungendo sale e pepe quanto basta a metà cottura. Una volta tolta dal fuoco, frullate con frullatore a immersione fin quando non avrete una crema densa e vellutata.

Vellutata di zucchine e carote.

La vellutata di zucchine e carote, invece, è un piatto tipicamente invernale. Pulite quattro zucchine, quattro carote, una patata e tagliatele a pezzetti. Mettete olio, verdure e acqua in un pentolone e fate cuocere per quindici minuti finché le verdure non si ammorbidiscono. Aggiungete acqua, fino alla copertura delle verdure, il dado preparato in casa e fate cuocere per una trentina di minuti. Rendete tutto più omogeneo dando un'altra frullata col frullatore ad immersione e avrete la vostra vellutata.

Vellutata di zucchine con riso.

La vellutata di zucchine può essere arricchita con diversi cereali, il riso è il più comune, ma potete utilizzare anche l’orzo. Seguite la ricetta originale indicata sopra, fino al momento in cui dovete rendere tutto una crema con il minipimer. Una volta rimessa la crema sul fuoco, aggiungete ancora 200 ml di brodo e il riso, portate a cottura, aggiungendo brodo in base al riso e a quanto ne richiede. Portate a cottura e servite caldo, ancora un pochino liquido.

Come conservare la vellutata di zucchine.

La vellutata di zucchine si conserva perfettamente in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica, ma deve essere consumata entro qualche giorno. Altrimenti, se desiderate che si conservi più a lungo, porzionate la vellutata in tanti piccoli contenitori e mettetela in congelatore. In questo modo, potrete scongelare anche una singola porzione. Per scaldare non usate il fornello, il microonde è perfetto.