ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta tenerina è la torta al cioccolato della città di Ferrara a base di farina, zucchero, uova, burro e cioccolato fondente e si prepara senza lievito con una gustosa crosticina all'esterno. Deve il suo nome al suo cuore estremamente morbido che la rende molto golosa.

Spezzettate il cioccolato e ponetelo in un pentolino immerso parzialmente in acqua (1). Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e, una volta sciolto completamente, spegnete il fuoco ed aggiungete il burro tagliato a pezzetti (2). Mescolate costantemente in modo che il calore del cioccolato sciolga ed incorpori il burro. Trasferite il tutto in una ciotola e lasciate raffreddare (3).

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi con l'aiuto di un mixer elettrico fino ad ottenere un composto liscio e ben fermo (4). Imburrate ed infarinate uno stampo ricoprendolo sia sulla base che sui bordi laterali (5).Unite i tuorli con lo zucchero e la farina al cioccolato e amalgamate. Aggiungete gli albumi montati a neve, incorporandoli con movimenti dal basso verso l'alto. Cuocete quindi in forno a 180°C per circa 25 minuti (6).

Consigli di preparazione.

La torta tenerina è un dolce tutto sommato semplice e che non impiega molti ingredienti, tuttavia ha bisogno di attenzione in alcuni passaggi

  • Assicuratevi che il pentolino contenente il cioccolato tocchi l'acqua  per evitare una cottura a vapore che rischierebbe di far bruciare il cioccolato.
  • Tenete la fiamma al minimo e mescolate spesso in modo che il cioccolato non bruci e si sciolga uniformemente.
  • Unite il burro fuori dal fuoco per rallentarne il riscaldamento ed amalgamandolo in modo uniforme.
  • Montate a neve gli albumi finché non saranno ben fermi in modo da incorporare quanta più aria possibile, ottenendo un impasto leggero.
  • Incorporate gli albumi con movimenti dal basso verso l'alto in modo da non smontare il composto.
  • La cosa a cui far maggiore attenzione è la cottura: cuocete per venticinque minuti, quindi assicuratevi che la crosta del dolce sia ben formata ma il ripieno sia morbido, quindi spegnete il forno e lasciate un po' aperto lo sportello, lasciando raffreddare lì la vostra torta.Lasciatela raffreddare completamente prima di spolverarla con zucchero a velo e servirla.

Cenni storici.

La torta tenerina nasce nei primi del ‘900 a Ferrara ed è chiamata così per il suo cuore tenero al cioccolato. E' chiamata anche torta Montenegrina o Torta Regina del Montenegro in onore della regina Elena Petrovich del Montenegro che sposò Vittorio Emanuele III nel 1896 e fu presto nota come la regina gentile e dal cuore tenero, caratteristica che ha ispirato la realizzazione di questo dolce al cioccolato che ha avuto enorme successo e che è chiamato dai ferraresi anche torta tacolenta, ovvero torta appiccicosa, proprio perché il suo interno resta molto morbido e appiccicoso.

Conservazione.

La torta tenerina si può conservare a temperatura ambiente e coperta per circa due giorni.