ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta salata ai carciofi è un piatto unico preparato con una farcia di carciofi e una crema di uova e panna, il tutto arricchito con gustose pepite di formaggio. Il guscio che le permette di ricordare una crostata dolce è realizzato con della pasta brisée  ma, in alternativa, potete usare una pasta sfoglia o una frolla salata.

Come preparare la torta salata ai carciofi.

Pulite e tagliate i carciofi (1). In una padella, fate un leggero soffritto utilizzando l'aglio tagliato a metà e privato dell’anima (2) e aggiungete i carciofi (3).



Lasciateli cuocere per qualche minuti. Quando saranno cotti (4), salate e pepate.
Mentre i carciofi intiepidiscono, accendete il forno a 200°C ventilato.
Stendete la pasta brisée (5) e foderate una tortiera(6) che avrete infarinato e imburrato o coperto con carta forno.

Bucherellate con una forchetta il fondo della pasta e cospargetelo di pangrattato.
Sbattete le uova con la panna (7) e aggiungete a queste il parmigiano grattugiato (8).
Disponete i carciofi uniformemente sopra lo strato di pangrattato, versatevi sopra il composto con le uova, disponetevi dei cubetti di emmental (9) e richiudete su loro stessi i bordi della pasta brisée. Se volete pinzateli con le dita o con gli appositi attrezzi per creare le decorazioni che più vi piacciono.
Infornate sino a che i bordi ed il fondo non saranno ben dorati.

Come pulire i carciofi.

Pulire i carciofi è un'operazione molto lunga ma può essere fatta semplicemente seguendo precisamente alcuni passaggi.

Staccate le foglie esterne sino a quando non raggiungerete quelle più morbide e chiare, tagliate la sommità così da eliminare le spine (circa 2 cm da queste).
Tagliate il carciofo a metà e con un coltello, meglio se si tratta di uno spelucchino, eliminare la parte centrale con la barba (o fieno).
In base al tipo di cottura e di forma che volete dare al carciofo tagliato, potete decidere se staccare o meno il gambo che va comunque privato della parte più filamentosa posta al suo esterno.

Che impasto scegliere per la torta salata ai carciofi.

Nel caso della ricetta che vi ho presentato, ho scelto di utilizzare la pasta brisée, ma vediamo insieme altre varianti e le loro caratteristiche.

Torta salata ai carciofi con pasta sfoglia.

La pasta sfoglia risulta molto friabile e molto leggera al gusto. Il suo limite è quello di potersi inumidire facilmente se inserite al suo interno una farcia umida. In questo caso, è consigliato non utilizzare la panna.

Torta salata ai carciofi con pasta brisée.

La pasta brisée è molto semplice da realizzare da soli in casa. Ha una struttura più rigida, resta comunque friabile e anche lei, anche se di meno, ha la tendenza ad inumidirsi. Ciò, però, accade meno della pasta sfoglia e ancor meno se non è quella già pronta.

Torta salata ai carciofi con pasta frolla.

La pasta frolla per le preparazioni salate è meno dolce di quella utilizzata nei dolci da forno, resta comunque con un retrogusto dolciastro. Tra le tre è l’impasto che resta più croccante e che si presta meglio ad accogliere una farcia più cremosa e umida come quella che vede una prevalenza di besciamella.