ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La Torta Paradiso è uno dei dolci più conosciuti della tradizione italiana ed è una torta realizzata con una base molto simile al Pan di Spagna e una farcitura di crema al latte. Le sue origini paiono essere lombarde e, precisamente, si ritiene sia stata realizzata la prima volta da un frate della Certosa di Pavia che l'aveva imparata da una fanciulla di sua conoscenza. I confratelli trovarono la torta così buona che gli diedero il nome di "Torta Paradiso".

La Torta Paradiso originale è molto simile alla Torta Margherita ma la differenza è la presenza di una dose di burro davvero notevole (più di 200 grammi) che dev'essere montato a crema perché la torta sia soffice e spumosa come da tradizione. Amatissimo dai bambini, grazie alla commercializzazione della Torta Kinder Paradiso sotto forma di merendina, è un dolce molto calorico anche se, a vedersi, appare leggerissimo e ben alveolato. Può avere forma rettangolare ma anche a ciambellone o a forma di cuore.

Come si prepara una torta paradiso morbida.

Per preparare una torta paradiso morbida, alta e soffice, bisogna utilizzare il burro ammorbidito. Prendete il panetto di burro, pesatene la dose richiesta dalla ricetta e tenetelo fuori dal frigo per alcun ore, in modo tale che si ammorbidisca molto. Frullatelo per circa dieci minuti a velocità massima

Alla fine avrete ottenuto una crema morbida e spumosa.

Aggiungete gli altri ingredienti: per prima cosa le uova e i tuorli e continuate a frullare con lo sbattitore elettrico

quando avrete incorporato le uova e creato una crema abbastanza liquida potrete aggiungere lo zucchero semolato e la buccia del limone grattato e frullare ancora in modo da incorporare bene il tutto e montare di nuovo a crema il composto.

Aggiungete la farina, precedentemente setacciata con il lievito in polvere, e aggiungetela al composto poco alla volta. Fate incorporare e aggiungete la fecola di patate, anch'essa precedentemente setacciata, mescolate fino a creare un composto morbido e spumoso.

Imburrate, infarinate una teglia e trasferitevi il composto nella teglia

Livellate bene il composto nella teglia a cerniera con l'aiuto di una spatola. Infornate e fate cuocere per circa 35/40 minuti in forno preriscaldato a 170°.

Sfornate la torta e fatela intiepidire.

Montate la panna aggiungendo il latte condensato e continuando a mescolare gli ingredienti. Quando la torta è fredda, tagliate orizzontalmente la torta in due dischi, spalmate la crema sulla base e richiudete con l'altro disco. Spolverate con lo zucchero a velo.

Consigli.

Il burro ammorbidito può essere spezzettato con le mani e messo in recipiente con sbattitore elettrico.

Perché la Torta Paradiso si sgonfia?

La torta paradiso potrebbe afflosciarsi a fine cottura nel forno. Potrebbe capitare perché gli ingredienti da frigo non sono stati utilizzati a temperatura ambiente. In questo caso la torta paradiso potrebbe essere bassa e apparire cruda dentro. Inoltre il forno va sempre preriscaldato in modalità statica. Nel momento in cui inserite nel forno la torta paradiso, deve essere a una temperatura più alta rispetto a quella indicata nella ricetta perché, durante l'apertura, si abbassa il calore. Dopo aver inserito il dolce, regolatelo in base alla temperatura indicata nella ricetta.

Ho fatto la torta paradiso ma è venuta gommosa, perché?

Probabilmente avrai usato il forno ventilato al posto dello statico oppure non hai messo gli ingredienti nelle giuste proporzioni. Hai provato, invece, a montare a lungo assieme tuorli e zucchero fino a che diventino spumosi? Aggiungi poi il latte, il lievito, la farina e i vari aromi.

Come posso decorare la torta paradiso?

La torta paradiso può essere decorata con la pasta di zucchero con cui potete fare cuori, fiori e tante altre raffinatezze.

Come posso conservarla?

Vi consigliamo di conservare la torta paradiso a temperatura ambiente per circa tre giorni. Ricordate di non consumarla subito ma di aspettare almeno 12 ore prima di fare il primo morso. Questa torta è buonissima anche servita fredda e, incredibile a dirsi, è anche più buona dopo un giorno dalla cottura. Se volete conservare la torta per più giorni vi basterà avvolgerla in un foglio di alluminio e conservarla in un luogo fresco e asciutto.

Varianti.

Ecco alcune varianti della torta paradiso

  • Torta paradiso nera al cacao: con cacao amaro e farina di mandorle
  • Torta paradiso al cioccolato o con gocce di cioccolato: dolce che può essere servito con zucchero a velo;
  • Torta paradiso allo yogurt: si prepara come una torta allo yogurt ma con gli ingredienti di una torta paradiso;
  • Torta paradiso crudista: perfetta per le persone celiache in quanto senza glutine, si serve cruda;
  • Torta paradiso con farina integrale: per un dolce più salutista.
  • Torta paradiso al limone: con crema di limone, una torta soffice, semplice da preparare e golosa.