ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La torta alla ricotta è un dolce semplice che si prepara con un impasto a base di ricotta fresca, uova e zucchero che contribuisce a rendere la torta molto soffice. Il gusto e il profumo degli agrumi donano intensità e freschezza al dolce, con un retrogusto leggermente asprigno.

La torta alla ricotta è perfetta per colazione o merenda, accompagnata da una tazza di tè o da una pallina di gelato, perché sofficissima, molto veloce da fare e profumata. Potete modificarla quanto vi pare perché è un' ottima base di partenza per torte da cuocere in forno, ma anche per dolci da servire al cucchiaio o piccola pasticceria.

Come preparare la torta alla ricotta soffice.

Preriscaldate il forno a 180°C.

In una ciotola, amalgamate la ricotto e lo zucchero aiutandovi con una forchetta (1), quando avrete ottenuto una crema piuttosto liscia (qualche grumo di ricotta potrebbe restare, non sarà un problema) aggiungete le uova (2) e quando saranno ben amalgamate anche la marmellata (3).

Aggiungete la scorza degli agrumi (4) e le gocce di cioccolato (5), versate il composto in una tortiera possibilmente a cerniera e del diametro di 15 precedentemente imburrata (6) ed infornate per circa 45-50 minuti (fate sempre la prova stuzzicadenti).
Sformate e servite solo quando la torta sarà a temperatura ambiente.
Personalmente ho voluto decorarla con un po' di granella di pistacchio e una fetta d'arancia, su questa ho messo un ricciolo di crema di ricotta, ma solo prima di servirla, non lasciatela su troppo a lungo, potrebbe inacidire a contatto col succo dell'arancia.

Come fare una torta alla ricotta per celiaci?

La torta, così come ve l’ho proposta è perfetta per chi non può assumere glutine, l’accortezza che dovrete avere sta solo nell’utilizzare ingredienti certificati e strumenti e piani di lavoro che non siano sati contaminati da alimenti con glutine.

La torta alla ricotta si cucina nel forno statico o ventilato?

Questa torta io la definisco “da battaglia” è facilmente prepara bile in ogni forno, il consiglio spassionato che posso darvi è quello di metterla sempre a cuocere nel ripiano più basso. Se poi volessimo fare un ragionamento un po’ più tecnico e il vostro forno disponesse di tutte e due le funzioni, potrete iniziare la cottura con forno statico per i primi 30 minuti e terminare con la modalità ventilata esattamente come si tende a consigliare per le preparazioni dei soufflé.

Varianti.

Con la ricotta, come dicevo all’inizio di questo post, si possono creare tantissime torte, semplici e buone, che allieteranno le vostre giornate. Potete, ad esempio, preparare una torta allo yogurt e ricotta, leggero e al profumo di limone. Se amate la marmellata, provate a fare una torta di ricotta e marmellata, un dolce genuino da credenza, scegliendo il gusto che più preferite, dai frutti di bosco alle albicocche.

Per una torta farcita alla ricotta come in pasticceria: basterà amalgamare la ricotta con dello zucchero (io vi consiglio ogni 100 g di ricotta 1 cucchiaio raso di zucchero) creando una crema vellutata alla quale aggiungere a piacere spezie, frutta secca o disidratata o gocce di cioccolato e farcire un pan di spagna diviso a strati e bagnato con un po’ di acqua e zucchero o acqua e liquore.

Consigli.

  • se state provando la versione di torta morbida o quella di semplice crema di ricotta e siete indecisi sulla quantità di zucchero da inserire nell’impasto perché magari volete diminuirlo, provate sempre ad assaggiare appena terminata l’operazione di amalgama tra ricotta e questo, se il grado di dolcezza vi soddisfa, fermatevi a quella quantità aggiunta sino a quel momento;
  • la torta morbida di ricotta, da metà cottura in poi diventerà molto alta, non preoccupatevi se quando la uscirete dal forno questa sgonfierà avallandosi al centro, è una sua caratteristica;
  • se vi piacciono i canditi, aggiungeteli pure all’impasto così come un paio di cucchiai di cacao in polvere, ottima anche la cannella;
  • questa torta è buonissima anche fredda, ottima quindi anche per i periodi pi caldi;
  • la torta morbida alla ricotta va conservata in frigorifero e si mantiene per 5-6 giorni massimo, stessa cosa per la crema di ricotta, mentre possono essere conservate fuori dal frigorifero coperte da pellicola o in contenitori ermetici sia la crostata (ma non più di 4 giorni) che la versione di torta soffice da colazione (dopo 3 giorni potrebbe iniziare ad indurirsi).