difficoltà
Facile
tempi
5min
dosi per
1 persone
calorie
50
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo spritz è un aperitivo alcolico veneto a base di selz, vino bianco e bitter che si prepara in un calice di vino oppure in un bicchiere rock.

Origine dello spritz, il cocktail del Triveneto.

Tra la fine del ‘700 e l'inizio dell'800 i soldati austriaci univano al vino veneto, particolarmente intenso, l'acqua di Selz, un'acqua molto gassata che aveva la caratteristica di diluirlo. Bastava una spruzzatina, "spritzen" in tedesco, per alleggerire il sapore e che creò, in seguito, il famoso Spritz che, in alcune zone dell'Italia, ancora si serve così. Oggi quest'aperitivo ha subito tante influenze ed è difficile ritrovare la ricetta originale: nel Trevigiano, ad esempio, lo spritz si fa con Prosecco e Aperol o Campari e decorato con una fettina di arancia. Secondo la ricetta ufficiale IBA, infine, lo spritz veneziano si fa con Aperol e vino bianco secco anche se a Venezia si utilizza il Select al posto dell'Aperol. Grazie a questi ingredienti, lo Spritz diventa un cocktail leggero, gustoso e molto colorato.

Come si prepara la ricetta dello spritz Aperol.

spritz

Per preparare uno spritz, tagliate l'arancia a spicchi e, in un bicchiere o in un calice di vino, aggiungete del ghiaccio. Versate il vino bianco, aggiungete un terzo di Aperol e ricoprite con acqua gassata.

Consigli.

Al posto dell'aperol potete usare il bitter e, se volete fare lo spritz alla maniera trevigiana, aggiungete al vostro aperitivo il Prosecco al posto del vino bianco secco.

Cosa abbinare allo spritz.

Lo spritz si abbina perfettamente agli stuzzichini salati come tartine, formaggi e olive ma è sconsigliato l'abbinamento con le carni rosse.