difficoltà
Facile
tempi
25min
dosi per
4 persone
calorie
150
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli spatzle o spatzli sono dei gustosi gnocchi a base di farina, acqua e uova tipici della tradizione tirolese ma che affonda le sue origini nella Germania meridionale.

Setacciate la farina in una ciotola capiente (1). Aggiungete le uova, sale, pepe e un pizzico di noce moscata, quindi mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (2). Mettete a bollire abbondante acqua salate e sistemate lo Spätzlehobel sopra la pentola (3).

Fate scorrere lo Spätzlehobel avanti ed indietro per far colare l'impasto all'interno dell'acqua bollente, lasciandoli cuocere giusto il tempo di farli salire a galla (4). In una padella antiaderente fate sciogliere una noce abbondante di burro (5). Versate gli spatzle all'interno della padella, aggiungete l'erba cipollina e mantecate gli spätzle (6).

Consigli di preparazione.

  • Setacciate accuratamente la farina per evitare che si formino grumi.
  • Aggiungete le uova una alla volta facendo assorbire così i liquidi poco alla volta.
  • Certamente il punto più difficile è procurarsi uno Spätzlehobel. Niente panico, potete facilmente sostituirlo con uno schiacciapatate, il risultato sarà ugualmente ottimo!
  • Tenete la fiamma al minimo nello sciogliere il burro e per mantecare dopo in modo da non bruciare il burro e stracuocere gli spätzle.
  • Versate direttamente gli spätzle senza scolarli troppo. In questo modo l'acqua, contenente l'amido rilasciato dalla pasta, aiuterà nella mantecatura.

Come condire gli spatzle.

Tipicamente, gli spatzle si preparano unendo gli spinaci nell'impasto e condendoli con speck e panna. Però potrete optare anche per un condimento semplice come burro, salvia e speck, usare un sugo da selvaggina oppure una salsa di formaggi e noci. Se amate i sapori rustici, soprattutto durante il periodo autunnale, vi consigliamo di abbinare il sapore dolce della zucca a quello salato della salsiccia.

Cenni Storici.

Gli spätzle sono un piatto molto noto nella zona del Tirolo e sono chiaramente di derivazione germanica. Il termine infatti  è tedesco e significa letteralmente "passerotto". Anche se questa associazione è difficile da fare è presto giustificata dal fatto che tradizionalmente in Germania gli spätzle, composti in principio da un mix di farina e formaggio, non venivano serviti come primo piatto ma come piatto da accompagnamento a cacciagione piumata. Si sono poi diffusi oltre confine ed hanno preso di diritto il posto, nelle numerose varianti, di primo piatto.

Conservazione.

Gli spätzle sono un piatto fresco dagli ingredienti delicati, è quindi consigliato consumarli caldi appena preparati.