ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La Shepherd's pie (la traduzione in italiano è"torta del pastore") è uno sformato a base di carne d'agnello e purè di patate, tipico della tradizione anglosassone ed è una ricetta della tradizione povera presente, oggi, in vari paesi del mondo.

Tritate sedano, carota e cipolla (1). In una pentola capiente rosolate la carne insieme alle verdure tritate in precedenza, quindi aggiungete i piselli, mais, concentrato di pomodoro, salsa worcestershire, il brodo e lasciate cuocere per circa 30 minuti (2). Intanto in una seconda pentola fate bollire le patate (3).

Pelate le patate bollite e schiacciatele accuratamente (4). Aggiungete il burro e il latte, quindi mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (5). Trasferite la carne in una casseruola e con l'aiuto di una spatola copritela con il purè di patate, infornando a 200°C per circa 20 minuti (6).

Consigli di preparazione.

Ecco alcuni accorgimenti che renderanno la vostra shepherd's pie perfetta ogni volta

  • Tritate le verdure in misura uguale per quanto possibile, in questo modo sarete sicuri che la cottura di queste sia uniforme.
  • Rosolate la carne poco alla volta, evitando di girare troppo spesso. La carne subisce in questa fase la cosiddetta reazione di Maillard, ovvero gli zuccheri all'interno della carne caramellano sigillando la carne e donando la classica crosticina bruna che la rende più gustosa.
  • Se avete preparato in casa il brodo di carne fate attenzione nel salare la ricetta, restando un po' indietro con il condimento e aggiustando nella fase finale.
  • Per capire se le patate sono cotte al punto giusto infilzatele con una forchetta. Se questa si sfila senza alcuna difficoltà abbiamo raggiunto il giusto punto di cottura.
  • Durante la preparazione del purè di patate aggiungete il latte poco alla volta in modo da non slegare il composto, continuando costantemente a mescolare con una frusta.
  • Potete aggiungere una spolverata di parmigiano sulla superficie del purè e ultimare la cottura in modalità grill.

Cenni storici.

La Shepherd's pie nasce alla fine del ‘700, quando le patate iniziarono a diffondersi nel Regno Unito con un vasto consumo soprattutto tra i poveri dato l’apporto nutritivo a basso costo. Le famiglie povere quindi prendevano gli scarti dell’arrosto per preparare questo fantastico piatto, ricoprendolo con del purè di patate e  che prese il nome di Cottage Pie. I cottage infatti a quei tempi erano le case rurali dei lavoratori, lontani dagli ideali pittoreschi e piacevoli dell'epoca nonostante l'esser confortevoli, come ci insegna Jane Austen in Sense and Sensibility.

Viene anche chiamata Shepherd’s Pie sempre per le sue origini povere e ad oggi viene utilizzato per distinguerlo dalla Cottage pie per l’utilizzo di carne di agnello all’interno della ricetta invece di quella di manzo.

Conservazione.

La Shepherd's pie può essere conservata per un paio di giorni coperta e in frigorifero, in alternativa potete congelarla porzionata e riscaldare all'occorrenza.