ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le sfogliatelle ricce napoletane sono, insieme alle sfogliatelle frolle e al babà, uno dei dolci tipici più conosciuti e amati, un vero e proprio capolavoro dell'arte pasticcera napoletana. La preparazione della classica sfogliatella riccia è molto elaborata e richiede una certa praticità in cucina, per questo vi proponiamo una ricetta veloce, con un procedimento simile all'originale, ma davvero semplice da preparare  a casa: eviterete così il lavoraccio legato alla preparazione della sfoglia. Nel nostro caso infatti utilizzeremo la pasta sfoglia pronta e un ripieno semplice ma goloso con ricotta e marmellata. Ecco come realizzare questo dolce unico e prelibato in poco tempo!

Come nasce la sfogliatella riccia?

L'origine delle sfogliatelle ricce napoletane risale al 1600, fu creata per la prima volta all'interno di un monastero del centro storico della città di Napoli. La ricetta era molto semplice all'inizio e fu comunicata in segreto anche agli altri conventi della Campania. Sarà però in un monastero della costiera amalfitana che la ricetta delle sfogliatelle ricce sarà arricchita con la ricotta di Agerola, e l'aggiunta di crema e amarene. Si racconta poi che una novizia rivelò la ricetta ad un pasticcere amalfitano che la riprodusse portandola fuori dagli ambienti monastici. Il giovane pasticcere eliminò dalla preparazione la crema e le amarene donando alle sfogliatelle ricce il sapore e l'aspetto che ancora oggi apprezziamo.

Come preparare le sfogliatelle ricce in modo facile e veloce.

Prendete un rotolo di pasta sfoglia e ottenete tre strisce aiutandovi con un coltellino o una rondellina.(1) Sovrapponete le strisce incollandole con del burro fuso, ma non troppo caldo.(2) Dopo arrotolate ben strette (3) formando un rotolino. Mettetelo nella carta forno e ponetelo in freezer per almeno un'ora.

Una volta ben compatto, tagliate il panetto in fette da 1 cm. per formare i famosi tappi.(4) Stendete leggermente ogni fetta e iniziate a schiacciarla partendo dal centro formando della profondità, fino ad ottenere la forma di una conchiglia. Riempitela con ricotta e marmellata (5) e chiudetela bene. Infornate a 190° per circa 10/20 minuti.(6)

Fate intiepidire e servite con dello zucchero a velo.

Consigli.

Per ottenere con maggiore facilità la classica forma di conchiglia per creare l'involucro della sfogliatella, spalmate una generosa quantità di burro o strutto fuso nella fase di tiraggio e arrotolamento. La pasta risulterà più morbida ed elastica da lavorare.

Potete preparare i rotoli di pasta sfoglia anche il giorno prima lasciandoli in frigo tutta la notte. Il giorno dopo saranno belli compatti per essere tagliati e formare i "tappi" che saranno poi farciti con il ripieno di ricotta e marmellata.

Se volete realizzare il ripieno della classica sfogliatella riccia napoletana ecco cosa vi occorre: 100 gr. semolino, 300 ml. di acqua, 100 gr. di ricotta di pecora, 100 gr. di zucchero frullato con 1 bacca di vaniglia, 1 uovo piccolo, buccia d’arancia grattugiata, 1 fialetta di acqua di fior d’arancio, 50 gr. di arancia candita a pezzettini, un po' di cannella e un pizzico di sale. Per il procedimento, preparate il semolino versandolo a pioggia in acqua bollente e salata, fate cuocere per 5 minuti e lasciate intiepidire. Unite la ricotta allo zucchero e agli altri ingredienti, amalgamate e mescolate il tutto insieme al semolino. Mettete il composto in frigo per un giorno in modo a farlo rassodare bene.