difficoltà
Facile
tempi
40min
dosi per
4 persone
calorie
270
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto
semifreddo-al-caffè-ricetta

La ricetta del semifreddo al caffè

Il semifreddo al caffè è un dolce fresco e veloce da realizzare, che si può mangiare in estate come merenda o a fine pasto, ma anche in inverno sarà sicuramente apprezzato. Questo dolce possono mangiarlo tranquillamente anche i celiaci dal momento che non contiene glutine. Senza uova o senza lattosio, vegan o coi pavesini, scopriamo insieme la ricetta del semifreddo al caffè e le sue varianti.

La preparazione del semifreddo al caffè.

Per preparare il semifreddo al caffè, dividete i tuorli dall’albume delle tre uova. Montate i rossi con lo zucchero, assicurandovi che questo zabaglione sia privo di grumi. In un altro contenitore frullate il bianco con un pizzico di sale. Munitevi del terzo contenitore per preparare la panna che deve essere perfettamente montata. Attenzione a non esagerare: se si monta troppo la panna fa dei grumi e non resta che buttarla. Unite la panna con il nostro zabaglione. Frullate amalgamando il tutto e, in seguito, unite i bianchi montati. Unite infine la tazza di caffè. Se preferite potete mettere dei chicchi di caffè ricoperti di cioccolato all’interno. Mettete in freezer e tirare fuori qualche minuto prima di servire in tavola. Il semifreddo può essere conservato in freezer per non più di cinque giorni.

Semifreddo al caffè in mille versioni.

Semi-freddo al caffè con latte condensato.

Per preparare il semifreddo al caffè con latte condensato, fate scaldare quattro cucchiai di panna liquida e scioglieteci una bustina di caffè liofilizzato. Prendete solo i tuorli di due uova e lavorateli con 150 gr di latte condensato. Montate, anche aiutandovi con una frusta elettrica, fin quando non ottenete una cremina spumosa, a quel punto aggiungete il caffè con la panna. Montate a parte 450 ml di panna e poi mischiatela col composto di caffè e uova. Versate il composto in tanti piccoli bicchierini o in uno stampo tipo plumcake e mettete a freddare in freezer. Dopo qualche ora il nostro semifreddo al latte condensato sarà pronto.

Semifreddo al caffè senza uova.

Ammorbidite un foglio di colla di pesce in acqua fredda. In un contenitore mischiate 125 gr di ricotta, 100 ml di panna, 50 gr di zucchero a velo, i semi di una bacca di vaniglia o una bustina di vanillina, un cucchiaio di caffè concentrato e una spolverata di caffè in polvere. Per un risultato migliore aiutatevi con la frusta elettrica. Ponete il composto sul fuoco e, quando sarà tiepido, aggiungete la colla di pesce e mischiate finché non si amalgama il tutto. Versate in bicchierini e, una volta raffreddato, mettete in frigorifero per qualche ora.

Semifreddo al caffè senza lattosio.

Per preparare il semifreddo al caffè senza lattosio è sufficiente usare della panna senza questa sostanza. Si trova con facilità sia nei negozi specializzati che nella grande distribuzione.

Semifreddo al caffè vegan.

Il semifreddo al caffè vegan si realizza mettendo sul fuoco lento 200 cl di latte di soia, 40 grammi di zucchero, meglio se di canna, 2 gr di agar agar da mescolare fino a quando non bolle. Aggiungete il caffè solubile e una spolverata di quello in polvere. Intanto montate la panna di soia e, una volta che il composto si è freddato, mischiate il tutto. Mettete in bicchierini monoporzione o in uno stampo. Fate riposare in frigorifero e servite accompagnando con scaglie di cioccolato fondente vegan o mandorle a pezzi.

Semifreddo al caffè coi pavesini.

Il semifreddo al caffè può essere servito con biscotti tipo pavesini a comporre uno speciale tiramisù rinfrescante. Per realizzarlo inzuppate i pavesini nel caffè e disponeteli in una terrina. Copriteli con metà del composto della nostra ricetta del semifreddo e procedete con un nuovo strato di pavesini. Versate la restante crema e coprite con cacao amaro e, per i più golosi, qualche scaglia di cioccolato fondente da aggiungere una volta tirato fuori dal freezer. Mettete in freezer e tirate fuori qualche minuto prima di servire. Se si vuole, servire con panna montata. Si possono usare anche i savoiardi al posto dei pavesini e foderare anche i lati dello stampo invece che metterli solo all'interno.

Semifreddo al caffè con pan di spagna.

La preparazione del semifreddo al caffè con pan di spagna è simile a quello coi pavesini. Bisogna preparare un soffice pan di spagna della forma che si preferisce. Una volta freddo, ricavatene un disco piatto alto non più di tre centimetri e mettetelo in una tortiera a cerniera. Bagnate il pan di spagna col caffè. Se vi piace e non ci sono bambini, potete anche aggiungere un alcolico a scelta tra anice e sambuca. Versatevi sopra l’impasto del nostro semifreddo e coprite con cacao amaro. Mettete in freezer. Tirate fuori dal freezer qualche minuto prima di servire decorando con scaglie di cioccolato fondente e riccioli di panna montata.

Semifreddo al caffè con meringa.

Per realizzare il semifreddo al caffè con meringa sbattete con la frusta un albume d’uovo con 80 gr di zucchero a velo. Foderate una teglia con la carta da forno e, con l’aiuto di un sac à poche, realizzate dei riccioli di composto sulla teglia. Mettete in forno preriscaldato a 80° per poco meno di due ore. Se si stanno colorando toglierle anche prima. A questo punto le nostre meringhe sono pronte e non bisogna far altro che mischiarle con la crema del semifreddo prima di metterla in freezer o accompagnarle una volta che questo è pronto da servire.

Semifreddo: altri possibili gusti.

Semifreddo al cioccolato.

Per preparare il semifreddo al cioccolato non dovete far altro che sostituire la tazza di caffè nella nostra ricetta con 150 gr di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria con 30 gr di burro. Se si preferisce si può usare anche cioccolato al latte, bianco o gianduia a seconda del proprio gusto.

Semifreddo alla nutella.

La preparazione del semifreddo alla nutella inizia col mettere in acqua fredda ad ammorbidire due fogli di colla di pesce. Intanto mischiate 100 gr di nutella con 250 di mascarpone. Portate vicino all’ebollizione 50 ml di panna da montare e fateci sciogliere dentro la colla di pesce. Unite al composto e mischiare. Mettete nei bicchierini monoporzione o in uno stampo foderato con pellicola. Fate riposare in frigorifero qualche ora, passata la quale aggiungete un po’ di nutella in cima ai bicchierini e granella di nocciole. Se si è scelto lo stampo, ribaltate il semifreddo su un piatto da portata e ricoprite con nutella e una spolverata di granella di nocciole.

Semifreddo allo yogurt.

Per preparare il semifreddo allo yogurt fate ammorbidire un foglio di colla di pesce in acqua fredda. Fatelo poi sciogliere in un bicchiere di latte tiepido e mettete a freddare. Montate 250 gr di panna e aggiungetevi delicatamente, per evitare che si smonti, 250 gr di yogurt, 50 gr di zucchero a velo, mezza fiala di aroma alla vaniglia e il bicchiere di latte con la colla di pesce ormai freddo. Mischiate il tutto e mettete a freddare in bicchierini o in uno stampo per qualche ora in frigorifero. Quando si sarà rassodato il nostro semifreddo allo yogurt è pronto. Si può servire accompagnato da granella di pistacchio o da frutta zuccherata. Se si vuole per la preparazione si può usare lo yogurt al gusto che si preferisce, come ad esempio ai frutti di bosco.

Aggiungi un commento!