ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La sangria bianca è una fresca bevanda alcolica tipica della Catalogna, una versione chiara della classica sangria spagnola. Un cocktail fresco e leggero arricchito con frutta e spezie, ideale per l'estate. L'ingrediente principale resta sempre il vino, in questo caso un prosecco o un vino dal sapore fruttato, arricchito con vodka e frutta di stagione come melone, pesca, oppure frutti di bosco, oltre all'aggiunta di succo di limone e d'arancia e spezie, come cannella e chiodi di garofano, per rendere questa fresca bevanda alcolica ancora più squisita. Ma vediamo come preparare la sangria bianca, questo cocktail dolce, profumato e dissetante ideale per un pranzo o una cena estiva o da servire come fresco aperitivo.

Come preparare la sangria bianca.

Spremete un limone e un'arancia e filtrate il succo. Tagliate invece l'altro limone e l'altra arancia, metà a fette e  metà a cubetti. Tagliate le pesche noci a metà, eliminate il nocciolo (1) e tagliatele a cubetti. Fate lo stesso con il melone, ricavando dalla polpa dei dadini.(2) Versate il vino bianco in una ciotola grande, unite lo zucchero e mescolate fino a farlo sciogliere. Aggiungete ora la cannella, i chiodi di garofano, il succo di arancia e di limone, unite poi i cubetti di frutta, compresi quelli di arancia e limone. Versate la vodka, mescolate e coprite la sangria bianca con della pellicola trasparente. Mettetela in frigo per almeno 6 ore così da farla insaporite con la frutta e le spezie. Trascorso il tempo necessario, la vostra sangria bianca sarà pronta per essere servita, versata direttamente nei bicchieri da vino, oppure in una caraffa o in un grande recipiente di vetro. Per gustarla al meglio servitela ben fredda.(3)

Consigli.

Per preparare la sangria bianca il prosecco è il vino ideale. In alternativa potete utilizzare lo champagne oppure un vino bianco fermo, profumato e dal sapore fruttato.

Per realizzare la sangria bianca potete utilizzare la frutta che preferite: è una bevanda alcolica adatta a mescolarsi anche con frutti particolari come papaya, mango oppure con frutta tipicamente estiva come cocomero, albicocche, fragole, oltre ai frutti di bosco, molto utilizzati per la preparazione di questo cocktail.

Per la parte alcolica potete sostituire la vodka bianca con quella alla pesca o al melone, oppure utilizzare del cognac o del brandy.

Per la preparazione della sangria bianca scegliete frutta biologica, in quanto verrà utilizzata con tutta la buccia.

La sangria va gustata molto fredda: potete quindi aggiungere dei cubetti di ghiaccio nei bicchieri prima di servirla.

Come conservare la sangria bianca.

Potete conservare la sangria bianca in frigo per 3 giorni al massimo coperta con della pellicola trasparente.