ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il salmone in crosta di pasta sfoglia è un secondo piatto facilissimo da preparare, una pietanza squisita ed elegante che può essere preparata in tutte le stagioni. Per un'ottima preparazione assicuratevi però che il trancio di salmone sia fresco, quindi non surgelato, e senza pelle e spine: potete chiedere alla vostra pescheria di pulirlo. Prima di racchiuderlo nella pasta sfoglia aggiungete della mozzarella o del formaggio per una preparazione succulenta e filante mentre, se preferite guarnirlo con verdure, scegliete gli spinaci o i porri, per un piatto delicato ma ricco di sapore. Vediamo allora come preparare il salmone in crosta di pasta sfoglia, per assaporare tutto il gusto e la morbidezza di un pesce saporito e nutriente, in una ricetta che piacerà a tutti.

Come preparare il salmone in crosta di pasta sfoglia.

Srotolate la pasta sfoglia, prendete poi il filetto di salmone già pulito e privo di spine. Lavatelo, asciugatelo con carta assorbente tamponandolo e adagiatelo sulla pasta sfoglia. (1) Insaporite il salmone con il sale e una spolverata di timo. (2) Aggiungete le fette di mozzarella o, se preferite, un altro formaggio morbido. (3)

Con un coltellino tagliate la pasta sfoglia ai lati del filetto di salmone in linee orizzontali. (4) Eliminate la pasta sfoglia in eccesso nella parte superiore e inferiore e cominciate a chiudere il salmone sigillandolo bene tutto intorno. (5) Ora intrecciate le altre strisce di pasta sfoglia fino a chiudere completamente il salmone. (6)

Una volta sigillato per bene, spennellate la pasta sfoglia con un tuorlo d'uovo per renderla più croccante in cottura. (7) Aggiungete un altro po' di timo per insaporire anche la crosta di pasta sfoglia. (8) Infornate per 20 minuti a 190°, aspettate 5 minuti prima di tagliarlo a fatte. Infine servite il vostro salmone in crosta di pasta sfoglia croccante, per un secondo piatto o per una cenetta davvero veloce e deliziosa. (9)

Consigli.

Se dovete preparare il salmone in crosta per 4/6 persone vi conviene prepararne due: un rotolo di pasta sfoglia riesce a contenere infatti massimo 500 gr di filetto.

Al posto del tuorlo d'uovo potete utilizzare anche del latte per spennellare la pasta sfoglia. Il colorito finale sarà meno intenso e la crosta più morbida.

Se volete creare delle decorazioni potete comprare un rotolo di pasta sfoglia in più. Chiudete il filetto nella pasta sfoglia, anche senza intreccio e, prima di passare alla decorazione, capovolgetelo con movimento delicato ma deciso: in questo modo la linea di congiunzione non sarà visibile.

Per evitare che la carne morbida del salmone si secchi con la cottura, la temperatura del forno dovrà essere compresa tra i 175° e i 190°, a seconda della grandezza del filetto.

Accompagnate il salmone in crosta con patate o verdure calde in inverno o con un'insalata mista in estate.

Come conservare il salmone in crosta.

Il salmone in crosta di pasta sfoglia va consumato in giornata per gustarlo morbido e saporito.