difficoltà
Facile
tempi
30min
dosi per
2/3 persone
calorie
165
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il rosti di patate è una ricetta svizzera e può essere preparata sia come gustoso antipasto che come secondo piatto. Spesso, alla ricetta originale, vengono aggiunti ingredienti come pancetta, cipolle o formaggi vari. L'ingrediente originale sono le patate, che possono essere utilizzate sia crude che lesse, per poi essere grattugiate e ricomposte come delle frittelle.

Pulite e sbucciate le patate (1) e grattugiatele in una ciotola con una grattugia dai fori larghi (2). Aggiungete la fecola di patate, il sale, il pepe e il parmigiano (3).

Amalgamate il composto (4) e formate delle frittelle compattandole con le mani (5). Cuocete in una padella antiaderente con poco olio già bollente per circa 6 minuti per lato (6) fin quando non risulteranno dorate.

Farcite con speck e formaggio dolce filante (7), chiudete con un'altra frittella (8) e cuocete in forno già caldo per 4/5 minuti in modo da far sciogliere il formaggio. Servite i rosti di patate caldi.

Consigli.

Se il composto dei Rösti dovesse essere troppo duro, aggiungete 30 grammi di burro oppure un cucchiaio d'olio.

Utilizzate delle patate nuove, non acquose, per evitare che rilascino troppo liquido in cottura. Usate le patate bollite per avere dei rosti più morbidi ma l'importante è non frullare e tritare le patate perché il risultato sarebbe completamente diverso. Se volete, invece, dare un tocco scenografico ai rosti, provate ad usare un coppapasta per dargli una forma più definita.

Origine.

In origine, il Rösti era preparato per la colazione del contadino nella Svizzera tedesca e il termine indica, nel dialetto di Berna, qualsiasi pietanza che viene arrostita. Oggi, invece, il rosti di patate è presente in tanti varianti, anche con l'aggiunta di verdure o uova, ed è un piatto che, in Svizzera, viene servito spesso con il salmone o con contorno di zucca.