difficoltà
Facile
tempi
45min
dosi per
3 persone
calorie
90
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La ratatouille è un piatto a base di verdure di stagione che nasce in Francia, più precisamente a Nizza, infatti la ricetta originale è conosciuta come la ratatouille alla nizzarda. Nasce come piatto povero preparato dai contadini provenzali per usare le verdure, solo successivamente si è diffusa in tutta Europa, anche grazie al film d'animazione della Disney Pixar.

È una ricetta vegana e light, perfetta come contorno di piatti di carne e di pesce, che ricorda la peperonata italiana e si può preparare sia al forno che in padella.

Come preparare la ratatouille di verdure.

Iniziate incidendo le carote per il lungo (1), incidete, poi, nuovamente per il lungo le due metà ottenute. Tagliatele adesso in modo da ottenere dei piccoli triangoli (2). Ripetete la stessa operazione con la zucchina, in modo da ottenere dei triangolini delle stesse dimensioni (3).

Lavate il peperone, apritelo a metà e privatelo delle parti bianche. Ora dividetelo in quattro (4) e poi a striscioline sottili, a questo punto tagliate in modo da ottenere dei quadrati delle stesse dimensioni delle carote (5). Lavate la melanzana e tagliatela a fette, poi tagliate ogni fetta a strisce (6).

In seguito ricavate dei quadratini di melanzana, più o meno delle stesse dimensioni delle altre verdure (7). Tagliate i pomodori a fette (8) prima e a quadratini subito dopo(9).

Ora che le verdure sono tutte pronte mettete in una padella un filo d’olio e uno spicchio d’aglio a soffriggere. Aggiungete le carote e lasciatele andare per 5/6 minuti (10). Unite i peperoni gialli e lasciateli cuocere per circa 10 minuti (11). Eliminate lo spicchio d’aglio dalla padella, il quale ormai ha lasciato il suo profumo. Adesso aggiungete le zucchine e lasciatele cuocere per circa 5 minuti (12).

Unite le melanzane e lasciatele cuocere per circa 6/7 minuti (13) e per ultimi i pomodori (14). Unite la passata di pomodoro (15) e lasciate cuocere per altri 15/20 minuti. Decorate con qualche foglia di basilico fresco e aggiungete un po' di erbe aromatiche. Potete servire la ratatouille sia calda che fredda accompagnandola al riso bollito o al cous cous.

Varianti.

La ratatouille di verdure è un piatto che può essere variato con molta semplicità. Vi illustro, per questo motivo, due varianti molto gustose

Ratatouille agrodolce.

La ratatouille è la versione francese della nostra caponata, per questo motivo, anche la versione agrodolce è una delizia incredibile. Quando aggiungete il pomodoro alle verdure, unite anche due cucchiai di zucchero e due cucchiai di aceto di vino. Bilanciate bene il gusto, a vostro piacimento. Potete anche aggiungere una manciata di olive nere.

Ratatouille con le patate.

La ratatouille può essere arricchita dalle patate. Seguite la preparazione della ricetta originale, tagliando tutte le verdure e mettendole da parte, separate le une dalle altre. Poi sbucciate una patata e tagliatela a dadini piccoli, in modo che cuociano in modo uniforme insieme alle altre verdure. Mettete un filo d'olio in padella con uno spicchio d'aglio e prima delle carote mettete i dadini di patate, perchè i tempi di cottura sono più lunghi. Poi passati 10 minuti aggiungete, sempre in ordine di cottura, le verdure.

Come conservare la ratatouille.

La ratatouille si conserva perfettamente in un contenitore ermetico in frigorifero per 5 giorni. Se però dovete conservarla più a lungo, potete congelarla, porzionatela in modo da non doverla scongelare tutta insieme. Per scongelarla lasciatela in frigorifero per qualche ora e poi potete scaldarla velocemente al microonde.