ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La quiche è una torta salata tipica della Francia a base principalmente di uova e panna acida o crème fraîche. In realtà torte simili esistono anche in altre cucine, come le crostate rustiche inglesi o lo sformato italiano, ma la quiche con la sua varietà di ripieni, ha saputo conquistarsi un posto di rilievo sulle tavole di tutto il mondo. Servita calda o fredda, come antipasto o come portata principale di un pranzo al sacco durante una gita, la quiche ammalia col suo gusto e la sua semplicità anche i palati più esigenti.

Preparazione della quiche.

La preparazione della quiche inizia dalla pasta brisè: aiutandovi con un frullatore, mischiate 200 gr di farina 00, 100 gr di burro fatto a pezzetti (ancora freddo) e il sale. Una volta finito, disponete il composto farinoso ottenuto a fontana, e fategli assorbire circa 70 ml di acqua fredda. Quando l’impasto è sodo ed elastico, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo, toglietelo dal frigo e stendetelo in forma tonda per la nostra quiche.

Passiamo adesso al ripieno della quiche francese vegetariana. Pelate, togliete i semini e tagliate a cubetti il pomodoro, pelate le zucchine e tagliatele a cubetti, pulite e tagliate a cubetti mezzo peperone. Sbattete 3 uova con la crème fraîche, il gruviera, le verdure e il basilico. Aggiungete sale e pepe a piacere.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Stendete la pasta brisé dentro la tortiera, bucherellate il fondo con una forchetta e cospargete con il pan grattato. Infornate in forno preriscaldato a 180° per una quindicina di minuti, quindi aggiungete il ripieno e rimettete in forno per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire la nostra quiche francese vegetariana.

Come congelare la quiche.

Ci sono tre modi per congelare una quiche. Il primo è congelare l’impasto e il suo ripieno separatamente. In questo caso si mette la sfoglia nella tortiera e si inserisce tutto in un sacchetto da freezer. Il ripieno va messo in un altro sacchetto a parte. Altrimenti si può già assemblare la torta salata, avvolgerla nella pellicola e poi nella carta stagnola, tortiera inclusa, e metterla nel congelatore. La quiche si può congelare anche una volta cotta con lo stesso procedimento, ma bisogna aspettare che si sia freddata completamente prima di procedere. In entrambi gli ultimi due casi, oltre la pellicola e la carta stagnola, si può mettere anche un sacchetto da freezer a proteggere la quiche dal contatto con l’aria. Il rischio, infatti, è che si formino dei cristalli di ghiaccio che andranno poi a intaccare la croccantezza della crosta quando si vorrà consumarla.

Consigli.

Se non c’è abbastanza tempo per preparare la pasta brisè, se ne trovano già pronte in commercio. Anche se la ricetta originale della quiche è con la pasta brisè, questa può sempre essere sostituita dalla pasta sfoglia.

La quiche Lorraine.

La quiche Lorraine è la più famosa tra le torte salate francesi. Dopo aver preparato la pasta brisè, sbattete un uovo intero e tre tuorli in una terrina. Aggiungete 300 ml di panna acida, o la normale se preferite, il sale, il pepe, la noce moscata. In una padella rosolate con un filo d’olio 200 gr di pancetta affumicata. Grattugiate 150 gr di formaggio gruviera. Stendete l’impasto nella tortiera, bucatelo e cospargetelo di pangrattato come nella nostra ricetta. Infornate in forno preriscaldato a 180° per una quindicina di minuti. Aggiungete il groviera grattugiato sul fondo, il mix composto con le uova e la pancetta rosolata. Rimettete in forno per altri trenta minuti circa o comunque fin quando non sarà diventata dorata in superficie. La nostra quiche Lorraine è pronta da servire.

La quiche francese: mille varianti.

Quiche senza glutine.

Per preparare una quiche senza glutine, bisogna prima di tutto sostituire la farina 00 con la farina di mais o quella di riso o con uno dei preparati specifici che si trovano in commercio. Via libera a uova, panna, formaggi e verdure, mentre più attenzione bisogna fare agli insaccati: alcuni sono trattati con sostanze non adatte ai celiaci per cui è bene chiedere al momento dell’acquisto.

Quiche vegana.

Anche se come detto l’uovo e la panna acida sono due ingredienti principali nella quiche francese, non vuol dire che non si possa adattare a un regime di alimentazione vegano. Nella preparazione della pasta brisè, il burro può essere sostituito dall’olio di oliva, meglio evitare l’extravergine che ha un sapore un po’ forte. Come ripieno via libera alla fantasia con le verdure: funghi, zucchine, carote magari legati da un po’ di patate ridotte a purea sono un ottimo ripieno per ogni quiche. I più golosi possono aggiungere un po’ di tofu a pezzetti o grattugiato, o mozzarella al latte di riso.

Quiche taleggio e speck.

Per preparare la quiche taleggio e speck, dopo aver preparato la pasta brisè, mettete a bollire 600 gr di patate dopo averle fatte a pezzi. Quando sono cotte, scolatele e mettetele a freddare. Intanto in una ciotola sbattere 3 uova,, il sale, la noce moscata, 100 ml di panna da cucina, 10 gr di parmigiano grattugiato e 200 gr di taleggio tagliato a cubetti. Tagliate i 100 gr di speck in fettine a listarelle e aggiungetelo al ripieno. Come nella nostra ricetta, dopo aver fatto cuocere l’impasto qualche minuto da solo nel forno, versateci dentro il composto con le uova, il taleggio e lo speck e rimettete in forno a 180 ° fino a doratura (circa 30 minuti).

Quiche di zucchine.

Per i vegetariani si può preparare una quiche di zucchine e taleggio. Affettate 500 gr di zucchine e un porro, e metteteli a cuocere con un filo d’olio in una padella antiaderente per circa 15 minuti. Se servisse, potreste aggiungere un filo d’acqua, ma non troppa perché le zucchine dovrebbero restare un po’ croccanti. In una ciotola sbattete tre uova, 200 ml di panna, una spolverata di parmigiano, la noce moscata, il prezzemolo tritato, 200 gr di taleggio. Aggiungete le zucchine una volta freddate. Versate il ripieno nell’impasto pre-infornato e continuate la cottura a 180° per circa 45 minuti.

Quiche ricotta e spinaci.

La quiche ricotta e spinaci è l’ideale per sostituire la pasta brisè con la sfoglia. Per prepararla lessate mezzo chilo di spinaci, scolateli per bene e lasciateli freddare. Intanto in una ciotola sbattete un uovo con 250 gr di ricotta, 10 gr di parmigiano, la noce moscata, il sale, e, se gradito, un pizzico di pepe. Seguite con la pasta sfoglia lo stesso procedimento di cottura indicato con la brisè, quindi mischiate gli spinaci col composto di uova e ricotta e versate il ripieno così ottenuto nella tortiera con la sfoglia. Dopo circa trenta minuti a 180 ° la quiche ricotta e spinaci è pronta e non resta che gustarla.

Quiche di melanzane.

Per la preparazione della quiche di melanzane iniziate a far rosolare in una padella con un filo d’olio mezzo chilo di melanzane, dopo averle fatte a tocchetti con tutta la buccia. Intanto mischiate due uova con 200 ml di panna, 20 gr di parmigiano, la noce moscata, il sale e il pepe. Fate a pezzetti 200 gr di scamorza o mozzarella. Prendete l’impasto fatto secondo la nostra ricetta e già infornato e iniziate a fare uno strato di melanzane, uno di scamorza o mozzarella, e versateci sopra l’uovo con la panna. Mettere in forno per circa mezz’ora a 180 ° e la nostra quiche di melanzane è pronta.

Quiche ai funghi.

Per preparare la quiche ai funghi, mondate e tagliate a fettine 250 gr di champignon, ma potete usare anche altri tipi di funghi, come i porcini. Fateli cuocere in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio. Intanto sbattete quattro uova, 200 ml di panna, 20 gr di parmigiano, sale e pepe in una ciotola. Se lo preferiste, potreste tagliare a listarelle 150 gr di prosciutto cotto da aggiungere alla quiche ai funghi. Fate uno strato di funghi nell’impasto pre-infornato e uno di prosciutto. Versate il composto di uova e panna, e mettete in forno a 180° per 30 minuti.

Quiche di patate.

Per preparare la quiche di patate, mettete a bollire mezzo chilo di patate tagliate a cubettoni. Una volta cotte lasciate freddare. Intanto sbattete 3 uova con 200 ml di panna, 30 gr di parmigiano, sale, pepe, noce moscata e prezzemolo tritato finemente. Se non la voleste vegetariana, potreste far soffriggere 200 gr di pancetta affumicata a cubetti, da aggiungere poi alla quiche di patate. Quando l’impasto è stato una quindicina di minuti in forno, fate uno strato uniforme di patate, uno di pancetta e, infne, versate le uova con la panna. Rimettete in forno a 200° per 20 minuti. Le patate, invece che bollite possono essere grattugiate da crude e rese croccanti in padella prima di essere messe come primo strato della nostra quiche.

Le mini quiche.

Per uno sfizioso aperitivo come per l’antipasto, invece che realizzare un’unica quiche si possono fare delle mini quiche usando degli stampini con diametro di 7-8 cm. Le potete realizzare con uno qualsiasi dei ripieni che vi abbiamo consigliato. Bisogna, però, formare dei piccoli cerchi di impasto, di un paio di centimetri più larghi del diametro dello stampino così che l’impasto possa ricoprirne i bordi. Per ritagliarli aiutatevi con le apposite formine o semplicemente con un bicchiere. Una volta diviso l’impasto, sistematelo negli stampini e metteteci fin da subito il ripieno. Riponete in forno a 180° per circa 20 minuti, lasciate raffreddare e gustate.