difficoltà
Facile
tempi
15min
dosi per
8 persone
ingredienti
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La pasta frolla all’acqua è l’impasto perfetto per chi vuole realizzare biscotti e crostate estremamente croccanti e leggeri, ma anche per chi, per scelta o per necessità non mangia uova, burro e derivati. Ovviamente ha una consistenza diversa rispetto alla pasta frolla classica ma è una buona alternativa light.

Come si prepara la pasta frolla all'acqua.

In una planetaria, ma anche in una ciotola o in un robot da cucina, mettere la farina (1), aggiungere lo zucchero (2) e la scorza del limone (3) e miscelare il tutto.


pasta frolla acqua impasto
Mentre la planetaria è in funzione, mettete l'acqua e l'olio in uno stesso contenitore (4) e versate a filo (5). Lavorate l'impasto sino a che non si stacchi dalle pareti (6). Avvolgete con pellicola e riponete in frigorifero per almeno 15 minuti.
A questo punto siete pronti a trasformare la vostra pasta frolla all'acqua in fantastici biscotti o crostate!

La frolla all’acqua deve riposare per minimo 15 minuti in frigorifero.

Consigli.

  • La cottura della pasta frolla all’acqua varia in base al suo utilizzo finale: per la cottura base della sola pasta frolla, la temperatura deve essere di 170°C e il tempo di cottura di circa 25 minuti; per la cottura con farcia la temperatura sale sino a 180°C ed il tempo si allunga sino a 45 minuti.
  • Per una cottura uniforme si predilige sempre il forno elettrico possibilmente ventilato (accorcerà i tempi in quanto asciugherà prima l’impasto) e il posizionamento della placca (o affini) nella parte medio bassa.
  • Se non disponete di fecola di patate per fare la pasta frolla potrete utilizzare l’amido di mais, in alternativa, utilizzate solo farina 00.

Come aromatizzare la pasta frolla all’acqua.

Possiamo aggiungere a piacere scorza di agrumi, vaniglia, essenze, erbe, fiori o frutta liofilizzata. Questi aromi vanno aggiunti di norma insieme allo zucchero o alla farina. Se si decidesse di aggiungere granella di frutta secca, l’accortezza da prendere è quella di non farle superare il peso dello zucchero preferibilmente a velo così da assorbirne gli oli.